Back to Black è l’album più venduto del secolo

di Verna Vito Commenta

Il secondo album di inediti di Amy Winehouse, Back to Black, risulta essere, ad oggi, l'album più venduto del 21esimo secolo in Gran Bretagna.

Back to Black

Il secondo, e purtroppo ultimo, album di inediti di Amy Winehouse, la cantante soul scomparsa per overdose il 23 luglio 2011 nella propria abitazione di Camden Square a Londra, è l’album più venduto del 21esimo secolo in Gran Bretagna.

[LEGGI] AMY WINEHOUSE MORTA PER ASTINENZA DA ALCOOL

Lo ha affermato, proprio questa mattina, l’eminente società radiotelevisiva britannica BBC riportando la notizia divulgata, in prima battuta, dall’Official Charts Company, l’organizzazione che si occupa di stilare le classifiche ufficiali in merito al mondo discografico anglosassone.


Con ben 3,26 milioni di copie vendute dal 2006 (data di pubblicazione del disco) ad oggi, infatti, Back to Black, lo sconvolgente secondo album dell’artista londinese che la resa popolarissima al grande pubblico anche al di fuori della patria, avrebbe superato Back to Bedlam (album di debutto, pubblicato nel 2004, del talentuoso cantante pop James Blunt), finora al comando con qualcosa come 3,25 milioni di copie vendute.

[LEGGI] TERZO ALBUM DI INEDITI DI AMY WINEHOUSE VERRÀ PUBBLICATO

L’incredibile successo, però, come assicurano gli analisti, è stato possibile soltanto grazie alla morte della cantante che, altrimenti, non avrebbe potuto, forse mai, raggiungere la vetta di questa particolare classifica.

Le speculazioni sulla morte di Amy Winehouse, infatti, sono cominciate sin dal 23 luglio, giorno del ritrovamento del cadavere, consentendo alle maggiori case discografiche, nonché ai più importanti distributori, di lucrare sull’evento luttuoso.

Complici di questo successo, però, sono anche i fan che, ricominciando ad acquistare i brani della cantate, hanno voluto in questo modo rendere omaggio a Amy Winehouse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>