Britney Spears contro Fernando Flores, secondo round

di Elena Botta 1

La vicenda Britney Spears vs Fernando Flores continua, dopo una pausa che sembrava avesse calmato le acque

Britney+Spears+Hot+Britney

La vicenda Britney Spears vs Fernando Flores continua, dopo una pausa che sembrava avesse calmato le acque.
Ma torniamo indietro un attimo a spiegare cos’è successo: Fernando Flores è l’ex guardia del corpo di Britney Spears che l’ha denunciata per molesite sessuali.
Pare infatti, secondo deposizioni fatte davanti al giudice, che il povero Flores si sia trovato più volte a dover rifiutare avances molto spinte della reginetta del pop, la quale atteggiandosi in modi equivoci e vestendosi col minimo indispensabile, abbia cercato in tutti i modi di concupire il poverino.



Così adesso lo staff di Britney ha richiesta al giudice di proteggere la cantante da un potenziale ricatto da parte di Flores, il quale potrebbe fare altre dichiarazioni molto imbarazzanti e che metterebbero la pop star in cattiva luce.
La guardia del corpo vuole che il caso venga approvato in sede civile, ma lo staff della cantante ha paura che utilizzi un forim pubblico per confessare dettagli prurigginosi sulla vicenda ed utilizzarli come ricatto per estorcere denaro alla Spears.
Le persone che sono vicine alla pop star sostengono appunto che vi sia un reale pericolo che possano essere rivelate informazioni personali e riservate.
L’udienza è prevista per fine mese e comunque immaginaimo che Flores qualcosa dovrà sicuramente farsi scappare per riuscire ad intascarsi dei soldi anche se sapevamo già che la Spears fosse una parassita del sesso.
Che poi c’è da aggiungere che, oltre a ciò che la ex guardia del corpo ha rivelato, non ci sarà molto di più da racontare, a parte qualche ricamino qua e là.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>