Giorgia voleva morire insieme ad Alex Baroni

di Lucia D Antuono Commenta

Il nuovo album di Giorgia, Dietro le apparenze, si è rivelato un grande successone, ma la cantante racconta di un periodo difficilissimo della sua vita iniziato con la morte dell'ex fidanzato Alex Baroni.

E’ una Giorgia inedita quella che ha rilasciato un’intervista alla rivista Vanity Fair. La cantante romana è ritornata alla ribalta grazie a Dietro le apparenze il nuovo album di Giorgia. Il su ritorno è stato accolto con tanto calore da tutti gli appassionati di musica, mancava da tempo la sua incredibile voce che nel nuovo album è anche più rivolta ad un ritmo movimentato, coinvolgente.

Giorgia ha voluto raccontare il suo periodo più difficile che ha coinciso con la morte dell’ex fidanzato Alex Baroni. Il cantante fu vittima di un tragico incidente con la moto e da allora Giorgia smise quasi di vivere. Voleva insomma morire insieme ad Alex, ma per sua fortuna la vita è cambiata grazie al nuovo amore che l’ha salvata.

Il compagno Emanuel Lo, ballerino professionista di otto anni più giovane della cantante, è riuscito a conquistare Giorgia, facendo ritornare sul suo volto il sorriso perso da tempo. Periodo difficile quindi che si è complicato ulteriormente con due aborti spontanei. Giorgia racconta come fosse ossessionata dalla voglia di diventare madre e alla fine, quando non ci ha pensato più, è arrivato Samuele, la sua più grande gioia.

In uscita oggi il nuovo singolo di GIorgia Inevitabile

Da qui è partito il vero cambiamento della cantante, visibile proprio nel nuovo album Dietro le apparenze. Giorgia è ritornata a lavoro con una luce diversa, una voglia di far vivere la sua felicità anche alle altre persone, dimostrando come nella vita nulla debba esser dato per spacciato. Questo ritorno alla vita ha coinciso anche con la grande conferma della sua musica, che continua a regalare grandi emozioni e mille successi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>