Grammy Awards 2011: Lady Gaga dentro un uovo

di Elena Botta 1

Ieri sera è andata in onda in diretta la cerimonia per la consegna dei Grammy Awards e ad aprire lo spettacolo è stata Lady Gaga che si è presentata sul palco all'interno di un uovo e ha poi portato a casa due statuette: una per Miglior Album Pop e Miglior Perfomance Pop di una donna

01-2

Ieri sera è andata in onda in diretta la cerimonia per la consegna dei Grammy Awards e ad aprire lo spettacolo è stata Lady Gaga che si è presentata sul palco all’interno di un uovo e ha poi portato a casa due statuette: una per Miglior Album Pop e Miglior Perfomance Pop di una donna.
Il premio per il Miglior Album dell’Anno è andato invece agli Arcade Fire che hanno ingaggiato una strenua lotta per la vittoria visto che erano in competizione con la Lady Germanotta ed il suo vendutissimo The Fame Monster.



Esperanza Spalding ha vinto il premio di Miglior Nuovo Artista, soffiando la statuetta al certo Justin Bieber.
Le fans di quest’ultimo, che sono sempre molto agguerrite, hanno scritto messaggi di protesta sul web e di minaccia per la povera Esperanza.
Gli Iron Maiden hanno vinto il premio per la Miglior Performance Metal, il premio per il Personaggio dell’anno è andato a Barbra Streisand .
Nota di rilievo è stata la deludente performance di Lady Gaga che ha finalmente presentato dal vivo il nuovo singolo Born This Way ma con un’ esibizione del tutto sottotono e soprattutto in playback.
Così come le performance di Rihanna, Eminem e Katy Perry che sono state abbastanza deludenti e le loro esibizioni non hanno per niente entusiasmato il pubblico.
Insomma, alla fine tanta attesa per uno show non brillante e a tratti anche un po’ noioso: forse ciò che ha meritato tutto lo spettacolo è stato Mick Jagger.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>