I Beatles e la seduta spiritica

di Elena Botta Commenta

Paul McCartney racconta una storiella su una seduta spiritica

the-beatles

Paul McCartney, a differenza di Keith Richards che elargisce perle di saggezza sull’uso di droga, se ne esce ogni tanto con storielle molto simpatiche sugli ex componenti dei Beatles.
Questa volta ha raccontato che all’inizio degli anni Settanta, decisero di fare una seduta spiritica con un piattino per contattare gli spiriti.
Apparentemente si manifesta, spostando un bicchiere capovolto, la madre di Paul che era morta poco tempo prima.



La donna che si è manifestata fa i complimenti al gruppo per un loro singolo arrivato al numero uno del New Musical Express e Paul racconta di come la madre gli abbia fatto gli auguri e di come si sia manifestata.
Paul McCartney così racconta: “Una volta abbiamo fatto una seduta col piattino quando eravamo dei ragazzi. Eravamo io, George…e credo John. Non è che ce ne fregasse più di tanto, ma uno di noi aveva detto ‘dai, facciamola’ e allora ‘vabbé’. Ecco allora che ci mettiamo lì col bicchiere e ci diciamo l’un l’altro ‘non spingerlo, eh!“, poi improvvisamente il bicchiere si è mosso sulle lettere che formavano la parola congratulazioni.
Tutti emozionati hanno continuato la seduta spiritica, con la madre del cantante che diceva di quanto fosse orgogliosa di suo figlio, finchè poi però si è scoperto che era tutta una bufala perchè a muovere il bicchiere era stato George Harrison che se la rideva spassosamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>