In molti ricordano Ronnie James Dio

di Maurizio Iorio Commenta

Sono moltissime la personalità del mondo della musica a ricordare con parole di commiato il leggendario Ronnie James Dio, scomparso pochi giorni fa in seguito ad una lotta contro il cancro..

dio2

Sono moltissime la personalità del mondo della musica a ricordare con parole di commiato il leggendario
Ronnie James Dio, scomparso pochi giorni fa in seguito ad una lotta contro il cancro.Il wrestler della “TNA” Frankie Kazarian ha lottato nel pay per view Sacrifice svoltosi domenica sera con la dicitura R.I.P. R.J.D. scritta sulla polsiera, e nella stessa serata il wrestler Shannon Moore ha rivolto più volte il gesto delle corna verso il cielo. Prima del concerto dei Pearl Jam a Boston, Massachussets dalle casse sono uscite solo canzoni di Rainbow, Dio e Black sabbath e sul finale di Alive la band ha pagato tributo suonando l’inconfondibile riff di Heaven and Hell.



I Transatlantic, super gruppo progressive rock capitanato da Mike Portnoy dei Dream Theater, ha suonato le canzoni Heaven and Hell dei Black Sabbath ed Holy diver dei Dio durante il concerto del 17 maggio all’Alcatraz di Milano, ed un video della performance è visibile su Youtube .Biff Byford, frontman dei Saxon, lo ricorda così: “L’ho conosciuto durante il leggendario “Black and blue” tour quando suonavamo con i Black Sabbath ed i Blue Öyster Cult.Quando lo sentii cantare in “The
butterfly ball” capii cosa voleva dire cantare in maniera grandiosa
.”.

Il leader dei Motorhead, Lemmy Kilmister, si definisce “devastato” per la grande perdita: “Specialmente dato che era sembrato così in
forma ai Revolver golden gods awards tenuti a Los Angeles l’8 di aprile scorso..Bon voyage Ronnie, riposa in pace.
“. Il chitarrista Nige Rockett del gruppo trash metal inglese Onslaught lo ricorda così:
La notizia della morte di Ronnie è così triste ed è una perdita enorme nel mondo heavy metal. Non capirete mai capire quanto grande è stata la sua influenza negli Onslaught, ma credetemi, lo è stata.Una
delle mie canzoni preferite di tutti i tempi è “The sign of the southern cross”.Eravamo così eccitati all’idea di vedere gli Heaven & Hell al Bloodstock festival ad Agosto, e siamo così tristi che ciò non
potrà succedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>