“La parrucca di Mozart” è il nuovo libro di Jovanotti

di Stefania Russo Commenta

Con l'arrivo dell'estate in genere i cantanti pubblicano dischi, lui invece ha scelto di distinuguersi ancora una volta e di pubblicare un libro..

la-parrucca-di-mozart

Con l’arrivo dell’estate in genere i cantanti pubblicano dischi, lui invece ha scelto di distinuguersi ancora una volta e di pubblicare un libro perchè, si sà, sotto l’ombrellone o si ascolta la musica o si legge un buon libro.

Stiamo parlando di Jovanotti che dopo l’incredibile successo del suo ultimo album “Safari”, ha deciso di pubblicare un libro, scritto e illustrato da lui stesso, dedicato al grande compositore Mozart e intitolato “La parrucca di Mozart“.


Il libro, in realtà, prende il nome da un’opera teatrale scritta dal Jovanotti in collaborazione con il musicista Bruno De Franceschi. L’opera teatrale, tuttavia, non è destinata a grandi attori che recitano in importantissimi teatri ma è stata semplicemente realizzata per un laboratorio di ragazzi a Cortona che, visto il successo, hanno scelto di ripetere nuovamente la rappresentazione verso la fine della stagione estiva. Per 10 giorni, quindi, il gruppo di studenti metterà in scena quest’opera presso il Teatro Signorelli di Cortona.


Il libro “La parrucca di Mozart” è pieno di canzoni, storielle,che hanno il pregio di essere al tempo stesso divertenti e un pò malinconiche verso il genio di Mozart, il protagonista della storia.

Il libro è stato definito assolutamente fantastico da chi ha già avuto il piacere di leggerlo mentre il grande scrittore Alessandro Baricco lo ha parlato di “un sorprendende delizioso libro da ballare“.

Sul sito ufficiale del cantante, invece, “La parrucca di Mozart” viene definito “un piccolo libro da scoprire e da regalare a un bambino e a un grande con il cuore da bambino“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>