Lady Gaga ha paura di morire come Lady Diana

di Lucia D Antuono Commenta

Lady Gaga ha dichiarato di sentirsi come la reincarnazione di Lady Diana. la cantante italo-americana ha sempre avuto grande ammirazione per qusta donna, ma teme di poter morire proprio come lei a causa della sua fama.

Lady Gaga non è mai stato un personaggio che è passato inosservato, ogni cosa che faccia o dica inevitabilmente fa notizia. Mentre si pensa alle 460 date per il tour mondiale di Lady Gaga, la cantante italo americana confessa di sentirsi come la reincarnazione di Lady Diana.

Miss Germanotta è sempre stata una grande fan di Lady D, ma la sua più grande paura è proprio quella di morire come la principessa d’Inghilterra. La fama è stata alla fine il vero assassino di Lady D, una morte avvenuta a causa del continuo inseguimento da parte dei paparazzi e proprio Lady Gaga teme un giorno di poter fare la stessa fine della principessa.

La gloria, la popolarità sono sicuramente elementi fondamentali per il successo di un personaggio famoso, ma questo comporta inevitabilmente anche la perdita della propria vita privata. Lady Gaga sa che ogni sua mossa è continuamente perseguitata dai paparazzi, non è un caso che ha scritto una canzone di successo su quest’argomento. La hit Paparazzi si ispira in parte proprio alla storia di Lady Diana, una donna che non ha potuto viversi liberamente la propria vita privata e che alla fine ha trovato la morte per poter sentirsi una persona normale.

Lady Gaga si sente molto vicina proprio a Lady Diana, addirittura sogna spessissimo di morire proprio come è successo alla principessa triste. Che Miss Germanotta sia un pò folle lo si era già capito da tempo, basta vedere la camicia di forza che indossa in Marry the night. C’è insomma quella voglia di andare sempre oltre per Lady Gaga che la fa considerare a volte fin troppo stralunata.

Lady Gaga Marry the night

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>