Liam e Noel faranno pace, dice Alan McGee

di Elena Botta Commenta

I fans degli Oasis non devono darsi per vinti perchè anche questa volta il litigio tra i due fratelli Gallagher finirà nel migliore dei modi e si riformerà la band

oasis

I fans degli Oasis non devono darsi per vinti perchè anche questa volta il litigio tra i due fratelli Gallagher finirà nel migliore dei modi e si riformerà la band.
Questo è ciò che pensa Alan McGee, ex discografico che laciò i primi album della band di Manchester.
Sicuramente è una cosa che non potrà accadere entro breve tempo, però Alan McGee sostiene che nel giro di quattro o cinque anni il gruppo potrebbe ritornare a suonare assieme.
Sempre che la biografia non autorizzata del primo batterista degli Oasis Tony McCarroll (che venne licenziato in malo modo da Noel appena il gruppo ebbe successo), non li faccia litigare ancora di più.



Sul sito dei Beady Eye è uscito il loro primo brano inedito, Bring the light, quindi la band di Liam sta producendo mentre Noel, dopo essere diventato papà poco tempo fa, sta continuando a scrivere i suoi pezzi per il suo album da solista (e pare che collaborerà con i Chemical Brothers con cui ebbe già fatto dei brani assieme sul finire degli anni Novanta)
Essendo che loro due, durante la lunga carriera della band hanno litigato continuamente, tra insulti e cazzotti, (quante volte è successo che durante un concerto Liam se ne andasse perchè nel backstage aveva litigato col fratello? Una su tutte a Milano nel novembre del 2002), non è detto che ci riprovino per l’ennesima volta, soprattutto nel caso in cui il gruppo di Liam non abbia successo.
Ora ci tocca aspettare che il più assennato (Noel) faccia il primo passo per un tentativo di riappacificazione, e dato che sono fratelli, sicuramente tra un mese si troveranno seduti allo stesso tavolo per il pranzo di Natale insieme a tutta la famiglia, quindi, o litigheranno tutti quanti oppure cercheranno un dialogo.
Se siete nel Burnage (il quartiere di Manchester dove vive la mamma dei due fratelli) sotto le feste, evitate di passare sotto le loro finestre prima che vi voli qualche piatto addosso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>