Lucio Dalla ci lascia improvvisamente

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Con ben 40 anni di carriera artistica alle spalle, molte delle canzoni di Lucio Dalla sono state e rimangono degli evergreen per la musica italiana.

Colto da un malore improvviso, è morto oggi, giovedì 1 marzo del 2012, il cantautore Lucio Dalla. Ci lascia un grande della musica italiana, nato a Bologna il 4 marzo del 1943, apprezzato sia come artista, sia per la sua carica di umanità, per la sua disponibilità in quanto sempre a contatto con la gente, e per il suo stile.

Con ben 40 anni di carriera artistica alle spalle, molte delle canzoni di Lucio Dalla sono state e rimangono degli evergreen per la musica italiana. La discografia di Lucio Dalla è non a caso vasta e variegata, a partire dai tanti brani cantati in duetto con artisti del calibro di Francesco De Gregori, Luciano Pavarotti, Renato Zero, Ornella Vanoni, Gianni Morandi e Fabio Concato.



LUCIO DALLA TRA MUSICA E CINEMA

Lucio Dalla è morto oggi a Montreux, nel corso di un tour in Svizzera ed a pochi giorni dal suo 69-esimo compleanno. L’Italia della musica e non solo piange la scomparsa improvvisa di un’artista che solo pochi giorni fa era tornato a Sanremo, al Festival 2012 della musica italiana, in qualità di “accompagnatore” della giovane promessa della musica, anche lui cantautore, Pierdavide Carone che si è messo in bella mostra durante la kermesse con il brano “Nanì”.

NUOVO TOUR E NUOVO DISCO PER DALLA E DE GREGORI

Molti brani di Lucio Dalla sono stati anche la colonna sonora di spot televisivi di successo. Tra questo lo spot del 1992 della Fiat Uno Fire, accompagnato dal brano “Il motore del 2000”. D’altronde Lucio Dalla, tra le sue passioni, ha avuto quella delle auto sportive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>