Noemi parla del suo successo

di Stefania Russo Commenta

Noemi è senza dubbio la rivelazione della seconda edizione di X Factor, quella che tra i suoi colleghi sta riscuotendo maggiore..

Noemi

Noemi è senza dubbio la rivelazione della seconda edizione di X Factor, quella che tra i suoi colleghi sta riscuotendo maggiore successo e a testimoniarlo non sono solo le persone che acquistano i suoi dischi e conoscono a memoria le sue canzoni ma anche le grandi cantanti del panorama musicale italiano come Laura Pausini, che l’ha chiamata a partecipare al concerto benefico “Amiche per l’Abruzzo”, e Fiorella Mannoia, che ha scelto di duettare con lei in “L’amore si odia”.

Noemi, dunque, rientra tra quelli che sono riusciti a mantenere il loro successo anche dopo l’uscita dal talent show, una cosa che ovviamente l’ha resa felice ed entusiata, proprio come ha rivelato lei stessa nel corso di un’intervista.


Per quanto riguarda il duetto con Fiorella Mannoia Noemi ha rivelato di essere stata lei stessa a sceglierla, in particolare le avevano chiesto con chi le sarebbe piaciuto duettare e lei ha subito pensato a Fiorella, l’ha incontrata per la prima volta durante la sua partecipazione ad X Factor ma lei è da sempre una delle sue cantanti preferite.


Per quanto riguarda la sua partecipazione al concerto benefico in favore dell’Abruzzo, invece, la cantante ha rivelato che per lei è stata un’esperienza straordinaria e che è rimasta stupida dal legame che c’era tra le cantanti presenti, un qualcosa che non ha nulla a che vedere con la rivalità femminile di cui tutti parlano.

Anche se ora è più famosa Noemi è tornata a cantare nei club, proprio come faceva prima di partecipare ad X Factor, ma ora è diverso perchè le persone arrivano lì per lei e cantano a memoria tutte le sue canzoni, un qualcosa che le regala delle emozioni assolutamente indescrivibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>