Polemica su Nicolas Bonazzi

di Stefania Russo Commenta

Nuova polemica sul Festival di Sanremo, questa volta però non parliamo nè di Povia nè di altri cantanti della categoria Big ma di un..

Nicolas Bonazzi

Nuova polemica sul Festival di Sanremo, questa volta però non parliamo nè di Povia nè di altri cantanti della categoria Big ma di un artista che è tra i finalisti della categoria Nuova Generazione, ossia Nicolas Bonazzi e la sua canzone “Dirsi che è normale“.

La polemica, o meglio il giallo, che ha coinvolto Nicolas Bonazzi riguarda un’intervista rilasciata al Tgcom il 7 novembre 2008 e in cui si parla della canzone di questo giovane artista intitolata appunto “Dirsi che è normale” che può essere ascoltata sul Myspace del cantante.


Nell’intervista si legge che la canzone colpisce subito per timbro, per il testo e soprattutto per l’arrangiamento, il problema però è che ora sul MySpace del cantante questa canzone non c’è più, in compenso ci sono decine di persone pronte a giurare di averla già ascoltata.


Il problema riguarda il regolamento del Festival di Sanremo, anche se quest’anno è prevista la possibilità di poter ascoltare in anteprima le canzoni delle Nuove Proposte attraverso il sito ufficiale della kermesse rimane sempre la regola secondo cui la canzone presentata deve essere “nuova”, intendendosi per tale “la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario, fatte salve per quest’ ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate, non sia già stata pubblicata e/o fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano o che comunque non abbia già avuto un impiego in una qualsiasi attività o iniziativa direttamente o indirettamente commerciale o abbia generato introiti derivanti da un eventuale sfruttamento, riscontrabili e verificabili presso gli enti preposti alla riscossione di diritti d’autore e/o editoriali“.

Resta quindi il dubbio se quella presentata da Nicolas Bonazzi sia o meno una canzone “nuova”, in ogni caso risulta alquanto difficile riuscire a dimostrare che la canzone era presente in rete già dalla fine del 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>