Q Viva! The Chosen si farà nonostante il divorzio tra la Lopez e Anthony

di Elena Botta Commenta

I due erano sposati da sette anni e avevano avuto di recente due gemelli, Max ed Emme ma poco tempo fa il loro matrimonio pare sia completamente andato in pezzi.

Verso la fine di aprile Jennifer Lopez aveva dato la notizia che avrebbe condotto il reality show Q’Viva! The Chosen assieme al marito Marc Anthony, un programma ambientato a cavallo di ben 21 paesi, in cui i due sarebbero andati alla ricerca del nuovo fenomeno latino.


I due erano sposati da sette anni e avevano avuto di recente due gemelli, Max ed Emme ma poco tempo fa il loro matrimonio pare sia completamente andato in pezzi.
E così ora tutti si domandano se il programma si farà oppure no e proprio la XIX Entertainment di Simon Fuller e della Endemol ha fatto sapere tramite un portavoce che lo spettacolo andrà avanti, nonostante tutto.

Anche perchè i due, oltre che essere ex coniugi, sono principalmente due artisti e quindi, avendo preso un impegno, sottoscrivendo un contratto, si vedono obbligati a sottostare alle regole che hanno precedentemente firmato.
i due quindi si vedranno costretti a sotterrare l’ascia di guerra e mettersi al lavoro come se niente fosse, ma a sentire la Lopez, pare che tra la coppia ci sia un rapporto più o meno sereno.

Quale siano i motivi della separazione però non ci sono dati saperli, ma magari è a causa dell’ex marito della bella portoricana che proprio qualche tempo fa era tornato all’attacco minacciandola di vendere un filmato a luci rosse di ben 21 ore in cui si vede la cantante in un’accesa battaglia sotto le coperte, assieme al neo maritino.

Per ora però il cameriere cubano Ojani Noa non è ancora riuscito a piazzare il video a nessun media, a causa della cifra troppo esosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>