Rod Stewart in concerto all’Arena di Verona

di Stefania Russo Commenta

Dopo il successo del suo ultimo album "Soulbook" pubblicato lo scorso ottobre Rod Stewart si prepara ad intraprendere un grande tour in Europa..

Rod Stewart

Dopo il successo del suo ultimo album “Soulbook” pubblicato lo scorso ottobre Rod Stewart si prepara ad intraprendere un grande tour in Europa. Ovviamente da questo suo tour il cantante non poteva omettere l’Italia, paese dove vanta un discreto numero di fan e in cui metterà piede il 21 giugno 2010 quando terrà un concerto nella splendida cornice dell’Arena di Verona.

Questa fino ad ora è l’unica data italiana ricompresa nel tour del cantante inglese, i fan ovviamente sperano che ne vengano aggiunte altre ma a riguardo i più sono piuttosto scettici, l’ipotesi più accreditata è che questa dell’Arena di Verona sia l’unica data italiana del tour 2010 di Rod Stewart.


Alla luce di questa considerazione, dunque, i fan del cantane che intendono essere presenti all’evento farebbero bene a provvedere ad acquistare il biglietto, le prevendite sono infatti inziate proprio oggi sul circuito TicketOne. Il prezzo del biglietto varia a seconda del posto scelto, in particolare la prima platea ha un costo di 90 euro più prevendita, la seconda platea ha un costo di 65 euro più prevendita, la tribuna numerata è venduta a 65 euro più prevendita e infine la gradinata non numerata costa 42 euro più prevendita.


Nel corso di una recente intervista Rod Stewart ha espresso il suo parere sui talent show musicali, a suo avviso tutto ruota attorno alla Tv e questo va bene fino ad un certo punto. Secondo il cantante, infatti, la notorietà che si acquista attraverso la pertecipazione ad un simile programma non sempre porta dei vantaggi, molto spesso capita infatti che i concorrenti nonostante abbiano un grandissimo talento non sono ancora maturi dal punto di vista musicale, questo fa si che molto spesso vengano dimenticati in maniera piuttosto rapida. Secondo Stewart, infatti, i ragazzi dovrebbero farsi le ossa prima di partecipare ad un programma televisivo.

Il cantante ha sottolineato come i tempi sono cambiati, ha affermato che ora in Inghilterra ci sono un sacco di pub che chiudono per sempre mentre ai suoi tempi ci si faceva le ossa proprio suonando nei pub. Alla domanda se fosse mai andato ad X Factor il cantante ha risposto che probabilmente l’avrebbe fatto solo se disperato, ma in ogni caso è convinto che non sarebbe affatto piaciuto ai giudici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>