Vasco Rossi problemi con il fisco

di Lucia D Antuono Commenta

Sembra che Vasco Rossi sia nel mirino dell'Agenzia delle entrate. Secondo il fisco c'è un'anomalia nella dichiarazione dei redditi del 2008, in cui non sarebbero stati dichiarati ben 5 milioni di euro.

Problemi con il fisco per Vasco Rossi? Al momento sembra che l’Agenzia delle entrate abbia trovato qualcosa di anomalo nella dichiarazione dei redditi del cantante di Zocca. Sappiamo come Vivere o niente di Vasco Rossi sia l’album più venduto in Italia, il che testimonia ancor di più come il patrimonio del rocker sia alquanto lievitato negli ultimi anni.

Stando a quanto riportato dal fisco Vasco Rossi ha dichiarato nel 2008 un reddito pari a 5,3 milioni di euro, ma a quanto pare la cifra sarebbe in realtà doppia, si parla quindi di 10 milioni. C’è il sospetto che ci sia stata un’evasione fiscale da parte di Vasco Rossi che in sua difesa ha voluto ribadire il concetto di come tutto sia in regola con le leggi dello Stato.

Insomma il rocker di Zocca si definisce un cittadino che paga regolarmente tutte le tasse, ciò non toglie però che per il fisco ci siano delle situazioni anomale da dover tenere sotto controllo. Ci saranno quindi degli approfondimenti per capire se Vasco Rossi abbia realmente problemi con l’Agenzia delle entrate. Intanto il cantante si gode il suo incredibile successo, continua ad essere uomo record per la sua musica.

Il nuovo singolo di Vasco Rossi Stammi vicino è ormai una hit dell’ultimo periodo, lo si può quasi definire un tormentone. E’ sicuramente uno dei cantanti italiani che riesce ad avere subito successo e ovviamente sono sopratutto le sue tasche a sorridere. Può insomma capitare che il fisco abbia dei dubbi sulla regolarità della dichiarazione dei redditi del cantante di Zocca. Vasco Rossi è un evasore fiscale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>