Canzone pubblicità La7 Ottobre 2012

di Lucia D Antuono Commenta

La canzone pubblicità La7 è Everyday di Buddy Holly.

La rete televisiva La7 presenta la sua nuova stagione ricca di programmi di intrattenimento per tutti i gusti. La pubblicità di La7 mostra una ragazza che in città, alquanto supita, vede come la gente comune parli dei personaggi che hanno animato i vari programmi nella giornata precedente.

In effetti il tema dello spot è piuttosto chiaro: “Vieni a vedere oggi quello di cui parlerai, riderai e discuterai anche domani.” E’ proprio quello che accade in questa città, tutti insomma intenti a parlare dei vari programmi televisivi di La7.

httpv://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=6D9jbm0-2nU

Questa rete televisiva sicuramente sta crescendo moltissimo negli ultimi anni, anche se ce ne vorrà ancora di tempo prima di poter seriamente contrastare le potenze Rai e Mediaset. Quello però che colpisce principalmente della pubblicità di La7 è la canzone che funge da colonna sonora allo spot. Si tratta di un brano di Buddy Holly, un cantautore e compositore statunitense diventato famoso negli anni Cinquanta e che perse la vita a pochi anni dalla sua grande esplosione nel mondo della musica a causa di un incidente aereo.

httpv://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=GMezwtB1oCU

La canzone pubblicità è Everyday uno dei brani di maggior successo di Buddy Holly che con il suo sound fortemente rockabilly conquistò veramente tutti. Nella sua breve carriera da cantante Buddy Holly riuscì ad ottenere un grandissimo successo, quella voce giovanile e il volto da bravo ragazzo furono le armi in più per la conquista del panorama musicale mondiale. Everyday fa parte del suo secondo album dal titolo Buddy Holly e che fu pubblicato nel 1958.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>