Canzone pubblicità profumo Dolce e Gabbana Settembre 2012

di Lucia D Antuono Commenta

La canzone pubblicità del profumo Dolce e Gabba è Città vuota di Mina.

Intrigante e magico è il nuovo spot del profumo Dolce e Gabbana Pour Homme e Pour Femme. Protagonista assoluta della pubbllicità è Laetitia Casta, una bellezza che continua ad essere davvero travolgente e sensualissima.

Nella pubblicità del profumo Dolce e Gabbana viene praticamente inscenata la fuga d’amore di una donna, interpretata da Laetitia Casta, che si trova durante uno dei matrimoni più tradizionali del sud Italia, con un uomo altrettanto bello e affascinante, si tratta del modello Noah Mills.

La coppia scappa in auto per poi fermarsi su una bellissima spiaggia. Una fuitina d’altri tempi resa ancora più credibile dal tocco di bianco e nero e dalla canzone che funge da colonna sonora. Si tratta di Città vuota, un brano cantato nel 1963 in modo a dir poco magistrale da Mina, la cantante italiana più grande della storia della nostra musica. Una canzone pubblicità del profumo Dolce e Gabbana alquanto retrò, ma quanto mai attuale ed imponente.

httpv://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Zm2D-4hEyFA

La bellezza della musica di Mina è che la sua voce sembra essere eterna, adatta a qualsiasi epoca, le sue canzoni non sono rimaste negli archivi della Rai, ma continuano a farsi sentire forte anche in un periodo così tecnologico per il mondo della musica, dove il digitale ha preso il sopravvento. In pochi però forse sanno che Città vuota di Mina, canzone pubblicità del profumo Dolce e Gabbana, è una cover di It’s a lonley town cantata sempre in quel periodo da Gene McDaniels. Anche lo showman Fiorello ha voluto riprendere qualche anno fa, più precisamente nel 2004, Città vuota di Mina per farne una sua versione speciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>