Canzone pubblicità Uefa Champions League Italia Uno Luglio 2012

di Lucia D Antuono Commenta

La canzone pubblicità Uefa Champions League Italia 1 è l'inno ufficiale delal Champions League.

Davvero molto divertente è la nuova pubblicità di Italia Uno sulla Uefa Champions League. Quest’anno la Mediaset proporrà le partite di Champions e di Europa League e per l’occasione ha creato uno spot molto intrigante che fa non poco sorridere.

La banda dei presidenti di calcio, rapinatori con la faccia di Moratti, Galliani e Agnelli, si presentano in una banca per rubare due cose molto preziose. Il presidente Moratti annuncia il motivo di tale rapina, mentre Galliani si dirige direttamente verso le due coppe, quella della Champions League e dell’Europa League intento insomma a rompere le due teche che le proteggono.

Proprio mentre Galliani si sta accincendo a fare tale passo, ecco che Platini si sveglia all’improvviso, era infatti solo un incubo del presidente della Uefa. La canzone della pubblicità Uefa Champions League Italia Uno è il classico inno della Champions League, quella musichetta che tutti i calciatori vogliono sentire, visto che si tratta della manifestazione calcistica europea più importante a livello di club.

httpv://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=JsyQ3qT7SRA

La canzone della pubblicità di Italia Uno per quel che riguarda le competizioni europee è quindi Champions League, l’inno ufficiale dell’omonima competizione europea che è presentato durante ogni inizio match della Champions. Qualche curiosità in più su questo brano c’è, infatti è stato realizzato nel 1992 dal compositore Tony Britten ed è suonato e cantato dal Coro dell’Accademia di St. Martin in the Fields e dalla Royal Philharmonic Orchestra. Il brano non è mai stato messo in commercio, esso è cantanto in tre lingue diverse: francese, inglese e tedesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>