Steve Harris a Roma e Milano

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Questa la tracklist completa dell’album British Lion: This Is My God, Lost Worlds, Karma Killer, Us Against the World, The Chosen Ones, A World Without Heaven, Judas, Eyes of the Young, These Are the Hands, The Lesson.

Alla fine del prossimo mese di febbraio del 2013, a Milano ed a Roma, arriva Steve Harris. Per il capoluogo lombardo la data da segnare in calendario è quella del 27 febbraio del 2013, mentre il giorno dopo si esibirà a Roma in accordo con quanto riportato dal sito Internet www.steveharrisbritishlion.com.

Nato a Londra il 12 marzo del 1956, Stephen Percy Harris, conosciuto come Steve Harris, non è di certo sconosciuto agli amanti dell’hard rock e dell’heavy metal. L’artista suona infatti il basso, sin dalla fondazione, con l’acclamata band heavy metal degli Iron Maiden.



LE 10 MIGLIORI BAND DELLA STORIA DELLA MUSICA SECONDO NOEL GALLAGHER

Ora, dopo tanti anni di militanza nella band, ha deciso di portare avanti un progetto personale sfociato il 24 settembre del 2012 con la pubblicazione di “British Lion“, il suo primo album che, con etichetta Emi Music, è stato scritto negli anni scorsi dallo stesso Steve Harris durante le sessioni in studio di registrazione e nelle fasi precedenti i tour degli Iron Maiden.

CANZONI PREMIO AMNESTY ITALIA 2012

Questa la tracklist completa dell’album British Lion del bassista Steve Harris : This Is My God, Lost Worlds, Karma Killer, Us Against the World, The Chosen Ones, A World Without Heaven, Judas, Eyes of the Young, These Are the Hands, The Lesson. Nel 2008 Steve Harris è stato anche uno dei produttori di “Calm Before the Storm”, il primo album studio della figlia Lauren Harris che tanto per cambiare è una cantante in una band heavy metal che porta il suo stesso nome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>