Black Eyed Peas accusati ancora di plagio

di Stefania Russo Commenta

Ancora una volta si torna a parlare di plagio, questa volta ad essere accusati di aver copiato sono i Black Eyed Peas e la canzone messa..

Black Eyed Peas

Ancora una volta si torna a parlare di plagio, questa volta ad essere accusati di aver copiato sono i Black Eyed Peas e la canzone messa sotto accusa è una delle loro ultime hit, ossia il brano “Boom boom pow” contenunto del loro ultimo album “The E.N.D.

Ad accusarli di aver copiato una delle loro canzoni sono due autori di Chicago, Ebony Latrice “Phoenix Phenom” Batts e Manfred Mohr che si sono già rivolti al tribunale competente per far valere le loro ragioni.


Gli accusatori, in particolare, hanno raccontato di aver relizzato una canzone intitolata “Boom dynamite” e di averla inviata alla Interscope Records nel 2008, per poi rimanere allibiti quanto esattamente un anno dopo hanno notato la netta somiglianza tra la loro canzone e quella dei Black Eyed Peas.


Per questo senza pensarci due volte hanno deciso di rivolgersi a chi di dovere, i due musicisti sperano infatti che il tribunale dia loro ragione riconoscendo la somiglianza tra i due brani e che acconsenta alla loro richiesta, ovvero quella di ottenere un cospicuo risarcimento in denaro.

Questa però non è la prima volta che uno di brani contenunti nell’album “The E.N.D.” finisce sotto accusa, già qualche mese fa i Black Eyed Pes erano stati accusati dal musicista Adam Freeland il quale ha accusato la band di aver utilizzato la musica della sua canzone “Mercy” come base per il loro brano “Party all the time”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>