Le classifiche di Rolling Stone: le migliori canzoni

di Verna Vito Commenta

Le 500 migliori canzoni di ogni tempo.

Rolling Stone

La rivista statunitense Rolling Stone, come moltissimi appassionati sanno, si può considerare, a tutti gli effetti, il punto di riferimento della cultura discografica mondiale. Le sue interviste, le sue inchieste e, soprattutto, le sue classifiche hanno suscitato più e più volte lo scalpore pubblico dividendo la platea in sostenitori ed oppositori ma, comunque, facendo sempre discutere e parlare di sé e facendo storia tanto quanto le band, le canzoni, le personalità catalogate, censite, recensite.

Le sue classifiche, come dicevamo, hanno conquistato fama mondiale, sono sottoposte a continui aggiornamenti e revisioni, dettano i modi e i tempi della creazione artistica più che seguirne gli andamenti elevando alcuni, facendo sprofondare gli altri.

Una delle più importanti è, sicuramente, quella stilata nel 2004 e che porta, come titolo The RS 500 Greatest Songs of All Time.

LE 500 MIGLIORI CANZONI DI SEMPRE

La classifica, come riportato, è stata stilata nel 2004 da una vasta giuria composta dai redattori della rivista, 172 musicisti e numerosissimi critici ed esperti discografici statunitensi che, dopo molte discussioni, avrebbero raggiunto un compromesso.

Nonostante l’arduo lavoro la classifica, che dal 2004 ha subito una sola revisione (nel 2010), non è stata esente da critiche. La principale vuole che moltissima importanza sia stata data agli artisti anglosassoni degli anni ’60 e ’70 e pochissima, se non nulla, alle altre lingue o agli altri periodi musicali (per esempio quelli dell’avvento dell’hip hop a livello globale).

Ciò si può ben notare, effettivamente, scorrendo la lista ed accorgendosi che ben 471 canzoni siano di autori statunitensi o inglesi. A seguire troviamo il Canada (rappresentato con 10 canzoni), l’Irlanda (8), la Giamaica (7), l’Australia (3) e la Svezia (1). Unica canzone non cantata in inglese e La Bamba di Ritchie Valens anch’egli, però, autore statunitense.

Per quanto riguarda la suddivisione in periodi storici risulta vera la critica mossa dai detrattori della rivista alla lista.

Si può notare, infatti, come addirittura il 69% dei brani selezionati appartenga agli anni ’60 e ’70 mentre il restante 31% risulta distribuito in tutti i 60 anni presi in considerazione (dagli anni ’40 agli anni 2000).

Di seguito proponiamo i video delle prime 5 canzoni di questa lista, preceduti al link, in inglese, alla lista di Rolling Stone.

THE RS 500 GREATEST SONGS OF ALL TIME

LIKE A ROLLING STONE DI BOB DYLAN

SATISFACTION DI THE ROLLING STONES

IMAGINE DI JOHN LENNON

WHAT’S GOING ON DI MARVIN GAYE

RESPECT DI ARETHA FRANKLIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>