Gli ospiti dei Grammy Awards 2013

di Lucia D Antuono Commenta

Stipulata una prima lista degli ospiti che si esibiranno durante la serata dei Grammy Awards 2013.

Dopo le nomination Grammy Awards 2013, ecco chi saranno gli ospiti di quest’incredibile serata del 10 febbraio 2013 che si terrà allo Staples Center di Los Angeles. Per il momento i nomi ufficiali sono quelli di Rihanna, Black Keys, Fun, Taylor Swift, Mumford & Sons.

Chiaramente si tratta solo di una lista provvisoria, nei prossimi giorni saranno ufficializzate le altre esibizioni che si uniranno a quelle degli ospiti appena elencati. Fino ad ora sono stati scelti per le grandi esibizioni i cantanti che hanno a loro volta avuto delle nomination a questi Grammy Awards 2013.

Probabile quindi che gli altri artisti che daranno il meglio di sé su quel palcoscenico facciano parte della lista delle nomination. C’è più che altro grande curiosità soprattutto per la performance di Rihanna. Sappiamo che la cantante delle Barbados ultimamente si è non poco riavvicinata al suo ex fidanzato Chris Brown, si può insomma tranquillamente dire che sono ritornati insieme. C’è inoltre in ballo un duetto Rihanna e Chris Brown Nobodies business e molto probabilmente i due si esibiranno di nuovo insieme per la prima volta dopo i Grammy del 2009.

Si tratta al momento solo di un’ipotesi, ma piuttosto plausibile. I Grammy Awards costituiscono gli Oscar della musica e trionfare durante tale manifestazione significa avere un grande potere sul mercato musicale internazionale. Attendiamo nuove news sui prossimi ospiti dei Grammy Awards 2013, la serata si preannuncia già più che scoppientante, con sorprese inedite che rallegreranno non poco gli amanti della musica. Al momento però quello che accadrà durante questa serata è ancora fortemente top secret.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>