Festival Ludi Romani

di Filadelfo Scamporrino Commenta

I Ludi Romani, fino al prossimo 18 settembre del 2012, nei luoghi di rilievo per la Capitale nel passato, a partire dal parco dell’Appia Antica, propongono un fitto programma all’insegna della musica.

Per rivivere e rievocare l’antica Roma per quel che riguarda le musiche, la cultura e le tradizioni. Succede nella Capitale coi “Ludi Romani“, il Festival attraverso il quale è possibile immergersi nella Roma antica. Quella di quest’anno è la terza edizione dopo che le precedenti hanno fatto registrare oltre 16 mila presenze a fronte di ben 150 artisti che si sono esibiti nella rievocazione dell’antica Roma.


I Ludi Romani, fino al prossimo 18 settembre del 2012, nei luoghi di rilievo per la Capitale nel passato, a partire dal parco dell’Appia Antica, propongono un fitto programma all’insegna della musica, della letteratura, del teatro, della danza ma anche scene legate alla vita quotidiana e militare dell’antica Roma.



CANZONI PREMIO AMNESTY ITALIA 2012

Gli spettacoli, in accordo con quanto riportato dal sito Internet di Roma Capitale, al fine di far divertire il più vasto pubblico possibile avvengono attraverso una rievocazione molto precisa dal punto di vista filologico. In questo modo oltre a divertire è decisamente più facile trasmettere e divulgare la storia dell’antica Roma.

CONCERTO PER L’EMILIA STADIO DALL’ARA DI BOLOGNA

I Ludi Romani sono un evento che, con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche culturali ed al Centro storico di Roma Capitale, viene organizzato da Basileia in collaborazione con l’azienda speciale della Camera di Commercio Promoroma. I luoghi per le rievocazioni spaziano, come sopra accennato, dal Parco dell’Appia Antica a piazza di Spagna e passando per il tempio di Adriano, il mausoleo degli Equinozi, la piazza di Pietra, l’Aventino e la villa di Massenzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>