Testo “La Verità” di Povia

di Stefania Russo 1

Il settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, come già anticipato, ha pubblicato oggi i testi delle canzoni che parteciperanno alla 60° edizione del Festival di Sanremo, la curiosità..

Povia

Il settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, come già anticipato, ha pubblicato oggi i testi delle canzoni che parteciperanno alla 60° edizione del Festival di Sanremo, tuttavia la curiosità della maggior parte delle persone che amano seguire la kermesse riguarda la canzone di Povia intitolata “La Verità” e che come tutti già sanno è dedicata alla storia di Eluana Englaro.

In ogni caso nella canzone non c’è alcun esplicito riferimento alla ragazza, inizialmente il suo nome era presente sia nel titolo che alla fine della canzone ma poi il cantante ha deciso di eliminarlo, probabilmente per evitare che il suo brano non venisse ammesso al Festival a causa delle numerose polemiche che poteva scatenare.


Come si può notare dal testo la canzone di Povia non prende assolutamente una posizione favorevole o contraria all’eutanasia, come temevano in molti, al contrario parla semplicemente dell’amore e del forte lagame tra genitori e figli in circostanze difficili come quella riguardante la storia di Eluana Englaro e di tante altre persone che hanno vissuto esperienze simili.

Del resto questo era già stato più volte detto e ridetto dallo stesso cantante durante le ultime interviste, nel corso delle quali Povia ha inoltre ribadito che prima di proporre questa canzone al Festival ha chiesto il permesso a Beppino Englaro, il padre della ragazza.


Ecco il testo della canzone:

Mamma, papà ora vi vorrei parlare, solamente dell’amore
l’amore che mi avete dato, per tutta la vita e dirvi che continuerò a ispirarvi,
perché il vostro cuore è immenso, perché il vostro cuore vola,
vola sopra le parole, sopra tutte le persone,
sopra quella convinzione di avere la verità, la verità
Padre, ora tienimi la mano,
tienila vicina al cuore e potrai sentire che ti amo
e mentre il mondo fa rumore, mentre il mondo può vedere il sole
non voglio più dormire in fondo al mare, chiedo solamente di volare
volare sopra le parole, sopra tutte le persone
sopra quella convinzione di avere la verità.
Ora posso amare, ora ora, posso correre e giocare, ora
volo sopra le parole, sopra tutte le persone
sopra quella convinzione di avere la verità.
Mamma, che ne sanno del dolore
di quello che si può provare per una disperata decisione
e di quando tu avevi vent’anni fatti di progetti e sogni
in cui desideravi un figlio che cambiava la tua vita
e che stringevi forte al cuore e poi vedevi camminare
e lentamente costruire la sua vita con dignità.
Ora posso amare, ora ora, posso correre e giocare, ora
volo sopra le parole, sopra tutte le persone
sopra quella convinzione di avere la verità.
Mamma, papà, un giorno ci rincontreremo,
e ci stringeremo forte e faremo tante cose.
Quando sentirete un brivido che corre sulla vostra pelle
è lì che io sarò presente
la vostra bambina per sempre.
Ora posso amare, ora ora, posso correre e giocare, ora
volo sopra le parole, sopra tutte le persone
sopra quella convinzione di avere la verità.
Ora posso amare, ora ora.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>