Intervista a Enrico Buttafuoco degli Orange

di Gianluca Bruno Commenta

Abbiamo avuto il piacere di conoscere Enrico Buttafuoco batterista del gruppo Indie Rock insieme a Francesco Mandelli chitarrista e voce del gruppo..

Fumagalli

Nel 2009 è uscito il loro primo disco Certosa e con questo album gli Orange hanno dato vita ad un progetto importante da inseguire. Abbiamo avuto il piacere di conoscere Enrico Buttafuoco batterista del gruppo Indie Rock insieme a Francesco Mandelli chitarrista e voce del gruppo.

Francesco Mandelli è conosciutissimo da tutti col soprannome Nongiovane offertogli da Andrea Pezzi di MTV. Leggiamo cosa ci ha risposto.



D: Ciao Chicco! Come è nata l’idea di creare un gruppo cover degli Oasis?
R: Be’, adesso finalmente abbiamo un progetto tutto nostro e non siamo più un gruppo cover, tutto è iniziato quando ci siamo incontrati con Francesco e abbiamo deciso così per scherzo di suonare delle cover degli Oasis.

D: Nel mondo della musica qual è il vostro idolo? A chi vi ispirate?
R: Io e Francesco siamo un po’ diversi, lui è più inglese io sono più americano come gusti musicali. Io arrivo da un generazione di Metal, Hard Core, però è chiaro che ascolto anche altro e non mi chiudo in me stesso. Nei pezzi del nostro album non si riconosce un filo conduttore, sono cose che ci piacciono fare. Nella nostra diversità abbiamo dei punti di contatto che sappiamo tradurre in buona musica.

D: Dove vedi la band tra qualche anno?
R: Ah ah, bella domanda, questa è la domanda più difficile alla quale rispondere. Non lo so, spero di suonare..Francesco ha il suo lavoro, i suoi ritmi e ci incontriamo a suonare quando è possibile. Quindi il traguardo migliore sarebbe quello di avere ancora la voglia di suonare e fare concerti in giro per l’Italia pur mantenendo il mio lavoro.

D: Sta vendendo bene Certosa?
R: Sai che non lo so? Qualche copia la vendiamo a fine concerto, ma sinceramente non so i numeri che sta facendo nella grande distribuzione con l’etichetta che ci segue.

D: I vostri fan vi raggiungono solamente tramite i social network come facebook e myspace?
R: Si, abbiamo voluto mantenere la cosa come un gruppo che si vuole solamente divertire e suonare. Non siamo come i Subsonica o gli Articolo 31, noi abbiamo anche il piacere di aggiornare e seguire le nostre pagine online in prima persona senza delegare il lavoro ad altri.

D: Grazie Chicco per la disponibilità! In bocca al lupo con il disco Certosa e con il gruppo ORANGE!!
R: Grazie a te!! A presto

covo1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>