La guerra dei Gallagher nuovo atto

di Elena Botta Commenta

Noel ha dichiarato che spesso suo fratello aveva atteggiamenti violenti, ma tutta scena come il World Wrestling Federation, fino a che un giorno non è impazzito del tutto e ha brandito la chitarra come Jack Nicholson brandiva l'ascia in Shining per ammazzare Wendy.

oasis_noel_and_liam_wf

Se prima abbiamo detto che Noel Gallagher ha comunicato le prime date del tour, che si susseguiranno subito dopo l’uscita del suo primo album da solista che si intitola Noel Gallagher and the high flying birds, di oggi invece è la notizia che la guerra tra i due fratelli Gallagher sembra non fermarsi mai.


Infatti durante la conferenza stampa di ieri Noel ha fatto sapere come realmente sono andati i fatti quando la band si è sciolta: Noel ha dichiarato che non si era affatto stancato di suonare negli Oasis, ma che non ne poteva più di suo fratello Liam, che diverse volte ha tentato di aggredirlo con la chitarra o con qualsiasi oggetto contundente avesse tra le mani.
Ha così raccontato che una volta Liam, brandendo una chitarra a mo’ di bastone, fece irruzione nel camerino di Noel con l’intenzione di colpirlo violentemente ma Noel è riuscito a scansarsi all’ultimo e non farsi colpire in testa dalla pesante chitarra.

Noel ha dichiarato che spesso suo fratello aveva atteggiamenti violenti, ma tutta scena come il World Wrestling Federation, fino a che un giorno non è impazzito del tutto e ha brandito la chitarra come Jack Nicholson brandiva l’ascia in Shining per ammazzare Wendy.
Ovviamente Liam non si è fatto attendere con la risposta e ieri ha postato su Twitter una sola parola in maiuscolo: “shitbag”, che sicuramente era rivolta alle dichiarazioni dell’amato fratello.
La traduzione della parola, per chi non lo sapesse, è sacco di….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>