Linkin Park, premiati e cacciati dagli AMA

di Valentina Cervelli Commenta

Non c’è davvero limite al peggio e poco importa se sei i Linkin Park ed il tuo comportamento irreprensibile: se non hai il pass rischi addirittura di saltare la premiazione per la quale sei atteso. La band, cosa divertente, ha testimoniato il tutto con una IG story.

La stampa ha ovviamente parlato della premiazione dei Linkin Park e della dedica a Chester Bennington, il frontman morto suicida qualche mese fa, ma il vero spettacolo è stato portato alla conoscenza di tutti solo grazie all’account Instagram di Mike Shinoda.

Ho fatto una Instagram Story epica, stasera – sono scappato dalla security per ritirare il premio.

Queste le parole di Mike… ma cosa è successo? In pratica chi di dovere si è dimenticato di mettere in lista Mike Shinoda, Brad Delson e Rob Bourdon e di conseguenza i tre musicisti e le loro tre accompagnatrici non avevano il pass per accedere al teatro in cui si sarebbe svolta la premiazione. E sottolineiamo premiazione dei quali erano protagonisti. Una volta arrivati sul red carpet degli AMA sono stati bloccati dalla security perché non rientravano nella lista: solo dopo aver dimostrato di essere dei candidati ai premi hanno ricevuto dei pass temporanei.

Ma attenzione, pensare che tutto si sia risolto in questo modo è un grave errore: la security infatti, quando ancora con il premio in mano ed appena scesi dal palco, li ha fermati nuovamente e portati dalla polizia alla quale lo stesso Shinoda ha dovuto spiegare la situazione. In uno dei video si sente Mike dire:

Lo giuro, agente, lo giuro. Siamo autorizzati a stare qui, abbiamo i biglietti e tutto, ve li posso mostrare. E abbiamo appena vinto un premio.

E meno male che i Linkin Park hanno senso dell’umorismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>