Linkin Park ed il tributo live a Chester Bennington (VIDEO)

di Valentina Cervelli Commenta

I Linkin Park si sono esibiti con un concerto-tributo in onore di Chester Bennington, all’Hollywood Bowl di Los Angeles. Ed è inutile dire che quel che ne è uscito fuori è qualcosa che farà sorridere da lassù anche il compianto leader dl gruppo.

L’evento, sold out, è stato seguitissimo in streaming e i suoi compagni di band hanno deciso di non sciogliere il gruppo ma di omaggiare l’amico e supportare i propri fan. Chester Bennington, frontman dei Linkin Park, si è tolto la vita lo scorso luglio, aveva 41 anni. Sul palco sono saliti molti ospiti, tanti autori ed amici famosi dei ragazzi e di Chester, tra i quali hanno figurato anche Steve Aoki e Bebe Rehxa, e la vedova Talinda che ha voluto sottolineare ancora una volta quanto sia importante creare informazione sulla salute mentale perché mali come la depressione non sono sempre facilmente  riconoscibili. Non è una novità che pochi giorni prima della sua morte, durante la registrazione del Carpool Karaoke con James Corden, Chester Bennington non sembrasse affatto una persona sull’orlo del suicidio.

Il momento più emozionante del concerto? E’ la versione di “In the End” (2:28: 31), dove Mike Shinoda invita il pubblico a cantare le parti di canzoni di Chester ed è impossibile trattenere le lacrime anche per chi non è estimatore del gruppo. Tra la reazione dei compagni di band del cantante ed il coro dei presenti a Los Angels, l’emozione è davvero tanta e coinvolgente da non poter resistere all’amore che viene espresso, semplice e pulito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>