Ascoltare musica coi diffusori wireless

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Disponibili sul mercato a partire dal prossimo mese di aprile del 2013, i nuovi diffusori wireless SRS-BTX300 ed SRS-BTX500 della Sony sono in grado di offrire esperienze sonore ricche e potenti.

L’SRS-BTX500 per l’audio di alta qualità in casa, e l’SRS-BTX300 per chi ama la portabilità e la leggerezza in ogni luogo. Sono i nuovi diffusori wireless lanciati dalla Sony al fine di garantire all’utilizzatore il massimo dell’eleganza coniugato alla precisione a livello acustico.

Disponibili sul mercato a partire dal prossimo mese di aprile del 2013, i nuovi diffusori wireless SRS-BTX300 ed SRS-BTX500 della Sony sono in grado di offrire esperienze sonore ricche e potenti a fronte di bassi molto definiti in forza alla tecnologia denominata “Magnetic Fluid Speaker”.



COLONNA SONORA MONTECARLO

Trattasi nello specifico di una tecnologia che, originariamente sviluppata niente poco di meno che dalla Nasa, è in grado di rendere straordinariamente nitido il suono grazie ad una forte riduzione delle distorsioni. Inoltre grazie ad un’altra tecnologia, quella DSEE della Sony, la qualità di riproduzione dei file musicali compressi non perde di qualità sonora quando questa si ascolta con un dispositivo mobile, dall’iPad all’iPhone e passando per altre tipologie di smartphone.

CASA DEL JAZZ FESTIVAL A ROMA

L’SRS-BTX300 della Sony, con i suoi 20W, a casa come fuori casa offre un’acustica avvolgente e la connettività sia con Bluetooth, sia con i tablet e gli smartphone comprendendo anche l’iPad e l’iPhone della Apple. Completano il diffusore, oltre alla connessione wireless “one-touch”, la tecnologia NFC che è in grado di garantire in ogni occasione facilità di streaming. Sul sito Internet della Sony è possibile tra l’altro conoscere le caratteristiche di altri modelli di diffusori wireless, tra cui l’SRSBTM8, l’SA-NS510, l’SA-NS410.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>