“Con la giacca di mio padre”, il disco d’esordio di Luca Marino

di Stefania Russo Commenta

Uscirà domani 19 febbraio "Con la giacca di mio padre" l'album d'esordio di Luca Marino che proprio ieri sera è salito sul palco dell'Ariston, dove..

COVER_LUCA MARINO

Uscirà domani 19 febbraio “Con la giacca di mio padre” l’album d’esordio di Luca Marino che proprio ieri sera è salito sul palco del Festival di Sanremo, dove ha cantanto il brano “Non mi dai pace“.

Luca Marino è nato a Bursto Arsizio, in provincia di Varese, Danny Virgillo lo ha scoperto mentre suonava in un pub utilizzando solo la sua voce e una chitarra acustica, ma questo non è il suo unico genere, in passato ha anche suonato la batteria in una band heavy metal con cui ha aperto il concerto dei Gotthard.


“Con la giacca di mio padre” è un album composto da nove canzoni, il tema centrale è l’amore, brani scritti dallo stesso cantante e fortemente autobiografici, lui stesso durante una nostra intervista ha infatti raccontato di essere partito proprio da alcune sue esperienze personali.


Il disco d’esordio di Luca Marino è prodotto da Christian Lavoro con la direzione artistica di Danny Virgillo, molte delle canzoni contenute nell’album lasciano trasparire la passione del cantante per la batteria, anche se lui in questo disco ha suonato solo il basso in “Niente come te” e “Sole e grandine”, la chitarra classica in “Levriero” e quella acustica negli altri brani, tranne in “Non mi dai pace” e “L’estate”.

Il disco ha un’impronta acustica che lascia trasparire influenze pop-rock e folk, del resto luca Marino ha rivelato di ascoltare numerosi generi musicali, tra questi Nirvana, Renato Carosone, Led Zeppelin, Prince, Green Day, Depeche Mode, AC/DC, Queen e Lucio Battisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>