“Heroes”, il terzo album della fondazione “War Child”

di Stefania Russo Commenta

War Child, una fondazione benefica che si occupa dei bambini che abitano in paesi coinvolti in conflitti armati, ha..

War Child, una fondazione benefica che si occupa dei bambini che abitano in paesi coinvolti in conflitti armati, ha realizzato per la terza volta un CD i cui proventi saranno interamente destinati agli scopi della fondazione stessa. I bambini che beneficeranno di questa iniziativa saranno quelli che si trovano in Iraq, Afghanistan, Uganda e Repubblica Democratica del Congo.


Il progetto, ovviamente, è stato reso possibile soprattutto grazie alle numerose voci celebri che si sono prestate a questa nobile iniziativa. Tra queste troviamo, ad esempio, Duffy, Lily Allen, The Kooks, Estelle ed Elbow.

L’album si intitolerà “Heroes” e uscirà il 16 febbraio. I brani saranno una sorta di rivisitazione di alcuni delle più celebri canzoni appartenenti al repertorio musicale degli anni ’60, ’70 e ’80, tra cui famosissimi brani di Bob Dylan, U2 e David Bowie.

Guy Garvey, membro degli Elbow, gruppo coninvolto nel progetto, ha affermato: “questi bambini non dovrebbero trovarsi in circostanze di questo tipo, ma alla fine sono lì. Grazie a Dio ci sono persone che tentano di fare qualcosa“.

Ecco la tracklist dell’album:
    1. Leopard-Skin Pill-Box Hat (Bob Dylan) – Beck
    2. Do the strand (Roxy Music) – Scissor Sisters
    3. Straight to hell (The Clash) – Lily Allen & Mick Jones
    4. Live and let die (Wings) – Duffy
    5. Running to stand still (U2) – Elbow
    6. Heroes (David Bowie) – TV on the radio
    7. Transmission (Joy Division) – Hot chip
    8. Victoria (The Kinks) – The Kooks
    9. Superstition (Stevie Wonder) – Estelle
    10. Wonderful/Song for Children (Brian Wilson) – Rufus Wainwight
    11. Search and destroy (Iggy Pop) – Peaches
    12. Atlantic city (Bruce Springsteen) – The Hold Steady
    13. You belong to me (Elvis Costello) – The Like
    14. Sheena is a Punk Rocker (The Ramones) – Yeah Yeah Yeahs
    15. Call me (Blondie) – Franz Ferdinand

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>