“I Can’t Be Tamed” è il nuovo disco di Miley Cyrus

di Stefania Russo Commenta

Miley Cyrus sta facendo di tutto per scrollarsi di dosso l'immagine di ragazzina, un'etichetta che le ha regalato il successo ma che ora sta iniziando un pò a..

miley_cyrus

Miley Cyrus sta facendo di tutto per scrollarsi di dosso l’immagine di ragazzina, un’etichetta che le ha regalato il successo ma che ora sta iniziando un pò a stancare, non i suoi ammiratori che vorrebbero vederla vestire i panni di Hannah Montana per sempre, ma lei stessa che più volte ha detto di voler provare a cantare generi diversi e a recitare in film diversi, proprio per non rimanere intrappolata in un solo genere e ritrovarsi sempre a fare la stessa cosa.

Per quanto riguarda il cinema sembra esserci già riuscita, il suo ruolo in The Last Song è stato infatti definito “drammatico”, anche se molti hanno avuto da ridire su questa definizione, in ogni caso si tratta di qualcosa di diverso da Hannah Montana.


Dal punto di vista musicale, invece, Miley Cyrus si prepara a stupire tutti i suoi fan con il nuovo album “I Can’t Be Tamed“, un titolo che lascia immaginare grandi novità visto che tradotto letteralmente significa “non posso essere domata”.


La stessa Miley nel corso di una recente intervista ha rivelato che il nuovo disco è totalmente differente rispetto ai precedenti, è più pop ma al tempo stesso ha lasciato tanto spazio anche alla sperimentazione, un disco che secondo lei è prefetto per essere ascoltato d’estate, magari in auto con la radio a tutto volume.

Il disco uscirà a giugno e sarà anticipato da un singolo di cui però non si conosce ancora il titolo, pochi giorni fa sono state realizzate le riprese per il videoclip in cui figureranno diversi animali tra cui tigri e leoni, mentre i ballerini saranno vestiti da aborigeni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>