Justin Bieber, le sue statue e il suo film

di Elena Botta Commenta

Il fenomeno Justin Bieber pare davvero inarrestabile e, dopo aver fatto incetta di premi, riconoscimenti e dischi di platino, ora è la volta di una statua

Justin+Bieber

Il fenomeno Justin Bieber pare davvero inarrestabile e, dopo aver fatto incetta di premi, riconoscimenti e dischi di platino, ora è la volta di una statua.
Anzi, per la precisione non una, ma ben tre, che verranno esposte a New York, Londra ed Amsterdam; le statue saranno in cera e saranno progettate e realizzate secondo un’idea del museo di Madame Tussauds di Londra (e chi sennò?) per poi essere esposte, una nella sede centrale di Londra, mentre le altre due nelle diverse succursali.



Questo sicuramente farà la gioia di tutte le fans agguerritissime che, intanto che aspettano la realizzazione di una copia del loro idolo, potranno sempre goderselo nella sua prossima pellicola dal titolo Never Say Never che uscirà in tutte le sale il prossimo 13 aprile.
La premier che si è tenuta a Londra qualche giorno fa ha visto fuori dal cinema un delirio di fans accalcate ad aspettare che il loro idolo gli passasse davanti; la pellicola, ovviamente per chi ha più di sedici anni e non ama Justin Bieber, è pressochè mediocre e infarcita di luoghi comuni, ma a livello musicale (è il reportage del suo tour tenutosi nel 2010 in giro per il mondo) potrebbe essere abbastanza godibile.
L’unica curiosità è che le statue di Madame Tussaud avranno una capigliatura diversa da quella che porta ora Justin, perchè il ragazzo il giorno dopo l’annucio ha cambiato il taglio di capelli: le fans dovranno accontentarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>