“Reality Killed The Video Star” è il nuovo album di Robbie Williams

di Stefania Russo 5

Dopo il susseguirsi di una serie di voci e indiscrezioni è finalmente ufficiale, Robbie Williams tornerà con un nuovo disco intitolato "Reality Killed The Video Star"..

robbie williams

Dopo il susseguirsi di una serie di voci e indiscrezioni è finalmente ufficiale, Robbie Williams tornerà con un nuovo disco intitolato “Reality Killed The Video Star” che sarà in tutti i negozi di dichi e negli store online a partire dal 22 ottobre.

La notizia è stata divulgata dal settimanale americano Billboard che ha riportato anche alcune dichiarazioni rilasciate da David Enthoven, co-manager della IE Music, l’etichetta discografica fondata da Robbie Williams.


Enthoven, in particolare, ha affermato che il nuovo album non deve essere inteso come il simbolo del ritorno di Robbie Williams sulla scena musicale ma bensì come una sorta di rivincita che il cantante ha deciso di prendersi. Il suo ultimo lavoro “Rudebox” pubblicato circa tre anni fa, infatti, non ha riscosso il successo atteso.


“Rudebox”, in realtà è stato un esperimento poco riuscito di Robbie Williams a cui era venuta l’idea, non troppo brillante, di pubblicare un album diverso rispetto ai precedenti, caratterizzato da alcune influenze di dance, musica elettronica e rap. “Reality Killed The Video Star”, quindi, segna il ritorno di Robbie Williams al pop.

Il titolo dell’album si ispira alla canzone “Video Killed The Radio Star” dei Buggles, un’idea che deriva dal fatto che Trevor Horn, leader dei Buggles, è il produttore del disco. Horn, in particolare, ha definito il nuovo lavoro di Robbie Williams un grande album pop che contiene almeno quattro o cinque brani destinati a diventare grandi successi.

Nel frattempo sul sito ufficiale di Robbie Williams è partito un conto alla rovescia che terminerà fra 3 giorni ma che ancora non si sà a cosa si riferisce, staremo a vedere..

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>