Bon Jovi e le major

di Elena Botta Commenta

E' di oggi la notizia che la band vorrebbe cambiare casa discografica

Bon+Jovi

Qualche tempo fa è uscita la notizia che i Bon Jovi si sarebbero riuniti di nuovo e che il 17 luglio 2011 avrebbero suonato dal vivo in Italia, nella loro unica data allo stadio Friuli di Udine, mentre è di oggi la notizia che la band vorrebbe cambiare casa discografica.
Attualmente i Bon Jovi sono accasati con la major Island ma pare che vogliano passare ad un’etichetta minore, magari una indie o, addirittura cambiare direttamente la modalità di pubblicazione dei loro prossimi album.



Questo è ciò che in sintesi ha detto l’ex marito della bellissima Eva Herzigova, Tico Torres che però non ha spiegato se si trattasse soltanto di una constatazione estemporanea oppure di un progetto per il futuro.
Torres ha così dichiarato alla stampa: “Siamo ancora su una major, ma potremmo essere agli sgoccioli. Il vecchio sistema delle major era un conglomerato inventato un sacco di anni fa e praticamente possedeva e gestiva dei gruppi; certo, dava anche alle band la possibilità di ricevere dei soldi in anticipo, che poi però potevano essere facilmente detratti. Le etichette si sono sempre fatte un sacco di soldi puntando su questa cosa. Si è arrivati al punto che il prezzo dei dischi era diventato così caro per il pubblico che, appena è entrata in campo Internet, per la gente comune si è aperta un’altra strada di accesso alla musica“.
Intanto la band ha anche detto che appena terminato il tour mondiale si prenderà un anno sabbatico di pausa e poi decideranno cosa fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>