Testo “Nel Tempo” di Ligabue

di Stefania Russo 3

Sembrava che il regalo che Ligabue avesse voluto fare ai suoi fan in occasione del suo cinquantesimo anno fosse annunciare la data..

Ligabue

Sembrava che il regalo che Ligabue avesse voluto fare ai suoi fan in occasione del suo cinquantesimo compleanno fosse annunciare la data di uscita del suo nuovo disco, ci avevano creduto un pò tutti e non c’è che dire, la sorpresa è pienamente riuscita.

Nel giorno del suo cinquantesimo compleanno il rocker di Correggio ha infatti diffuso il testo di “Nel tempo“, il primo singolo estratto dal suo nuovo album che potrà essere acquistato dal 7 maggio ma di cui però non si conosce ancora il titolo.


Il testo della canzone è stato diffuso tramite il Corriere della Sera, che ha dedicato a Ligabue l’intera prima pagina della sezione dedicata allo spettacolo, e attraverso il sito ufficiale del cantante, a dare la notizia prima di tutti è stata però LigachannelRadio quando nel corso delle prime ore del 13 marzo il deejay Pietro Casarini ha letto agli ascoltatori il testo della canzone.


Inutile dire che i fan del cantante sono ansiosi di sapere quando potranno ascoltare la canzone, da questo punto di vista però non ci sono novità, facendo due conti è probabile però che la canzone non verrà diffusa prima di due/tre settimane anche se i numerosi colpi di scena ci portano a non escludere nulla.

Testo
c’ero quando sono nato
c’ero quando son cresciuto
Zorro Blek e Braccobaldo
Belfagor e Carosello
ed hanno ucciso Lavorini
e dopo niente è stato come prima

c’ero sulla millecento
che mio padre urlava un po’ a chiunque
c’ero la mia prima volta
non l’avevo neanche scelta
certo che era bella svelta
non potevo mica perder

tempo
tutto il tempo lì a tenere il tempo
che fosse un mondo o solo fantasia
o quello di una batteria
era sempre tempo

c’ero nel ‘settantasette
a mio modo e col mio passo
il processo a De Gregori
c’ero coi Police a Reggio
c’erano due torri e un muro
e Berlinguer e Moro lì

nel
tempo
tutti quegli scherzi che fa il tempo
tutte quelle foto che non ho
ne ho scattate solo un po’
non ne ho mai avuto il
tempo
tutto il tempo lì a tenere il tempo
che fosse il mondo o solo fantasia
o quello di una batteria
era sempre tempo

c’ero quando ho preso casa
c’ero molto poco e quindi poche scuse
c’ero quando ho fatto male
c’ero quando mi hanno fatto male
c’ero sempre nel mio viaggio
l’occhio al finestrino
e Falcone e Borsellino lì

nel
tempo
tutto il tempo lì a tenere il tempo
che fosse il mondo o solo fantasia
o quello di una batteria
era sempre tempo
tutti quegli scherzi che fa il tempo
tutte quelle foto che non ho
ne ho scattate solo un po’
non ne avevo il tempo

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>