“Crazy Love” è un album più maturo, parola di Michael Bublè

di Stefania Russo 1

Lo scorso 13 ottobre è uscito "Crazy Love", il nuovo album di Michael Bublè che secondo quanto riportato dallo stesso cantante nel corso..

michael bublè

Lo scorso 13 ottobre è uscito “Crazy Love“, il nuovo album di Michael Bublè che secondo quanto riportato dallo stesso cantante nel corso di un’intervista è un disco molto diverso da tutti i suoi precedenti lavori perchè rispecchia una persona nuova, più matura.

Il cantante ha infatti rivelato che negli ultimi tempi la sua vita è stata caratterizzata da eventi piuttosto importanti che lo hanno fatto crescere e maturare, l’intenzione era quindi quella di dare vita ad un disco che mettesse in piena luce questa maturità acquisita.


Quando parla di eventi importanti Michael Bublè si riferisce soprattutto ad alcune sofferenze amorose che lo hanno tormentato nell’ultimo periodo ma che al tempo stesso lo hanno fatto crescere e hanno rafforzato la sua personalità.


Queste dischiarazioni potrebbero lasciare perplessa più di una persona dal momento che “Crazy Love” contiene solo due inediti, i restanti brani sono tutti delle cover, per cui è difficile credere che questa maturità e questa nuova persona di cui si parla possa essere mostrata al mondo intero attraverso due sole canzoni.

Ma questa perplessità è stata subito chiarita dal cantante che ha spiegato che la differenza sta nel fatto che “Crazy Love” è un disco che è nato in maniera totalmente diversa rispetto agli altri lavori, dalle registrazioni si è scelto di non eliminare gli errori perchè, come ha affermato Bublè, “questi errori sono ciò che fanno la musica speciale“, come se volesse evidenziare il fatto che dagli errori si può sempre imparare.

Anche il modo di cantare è diverso, il cantante ha infatti affermato che si è concentrato soprattutto sulle parole e ha cercato di essere onesto e di trasmettere emozioni, contrariamente ai precedenti dischi dove la sua preoccupazione principale era quella di cantare bene.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>