Morto Ennio Morricone, addio al grande maestro

di Valentina Cervelli Commenta

Ci ha lasciati oggi Ennio Morricone, compositore e musicista tra i più amati e vanto dell’Italia nel Mondo. Il maestro è venuto a mancare in seguito alle conseguenze della rottura del femore occorsa qualche giorno fa. Un artista, Morricone, che ha fatto la storia del cinema italiano e internazionale con le sue colonne sonore.

Il suo ricordo immortale come la sua musica

Come annunciato dalla famiglia attraverso l’amico e legale Giorgio Assumma Ennio Morricone è morto all’alba del 6 luglio a Roma, presso il Campus Biomedico dove era ricoverato. L’artista ha mantenuto  “sino all’ultimo piena lucidità e grande dignità. Ha salutato l’amata moglie Maria che lo ha accompagnato con dedizione in ogni istante della sua vita umana e professionale e gli è stato accanto fino all’estremo respiro” e ha ringraziato i figli e i nipoti per la loro vicinanza. Avrebbe anche dedicato, secondo Arumma, “un commosso ricordo al suo pubblico dal cui affettuoso sostegno ha sempre tratto la forza della propria creatività“.

Premio Oscar onorario alla carrieraper i suoi contributi magnifici all’arte della musica da film” dopo essere stato nominato per ben volte tra il 1979 e il 2001 senza aver mai ricevuto il premio, ha contribuito alla colonna sonora di almeno 60 film abbondantemente premiati e a serie televisive. Sono circa 100 i brani classici originali da lui composti.

Ennio Morricone protagonista indiscusso di colonne sonore

Maestro dall’immensa preparazione ed estro, Ennio Morricone viene ricordato in tutto il mondo principalmente per le colonne sonore dei film western di Sergio Leone che hanno rappresentato, nel cinema, la nascita e sviluppo di un genere particolarmente amato anche all’estero.  Ma il musicista non è stato solo questo: per Hollywood  Morricone ha composto anche per nomi come John Carpenter, Brian De Palma, Barry Levinson, Mike Nichols, Oliver Stone e Quentin Tarantino. Tra i film per i quali è maggiornmente conosciuto vi sono ad esempio “I giorni del cielo”, “Mission” e “The Untouchables – Gli intoccabili”.

Tra i riconoscimenti vinti da Ennio Morricone vi sono anche tre Grammy Awards, quattro Golden Globes, sei BAFTA, dieci David di Donatello, undici Nastri d’argento, due European Film Awards, un Leone d’Oro alla carriera e un Polar Music Prize con un totale di ben 70 milioni di dischi venduti. Nel 26 febbraio 2016, gli è stata attribuita la stella numero 2574 sulla Hollywood Walk of Fame.

Ennio Morricone, a cavallo di due secoli, è stato senza dubbio uno dei compositori più attivi del mondo della musica e un esempio per tanti artisti e fan che sono cresciuti con le sue colonne sonore e i suoi brani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>