Paul McCartney al matrimonio di William e Kate

di Elena Botta 2

la futura coppia reale abbia espresso il desiderio di volere Sir Paul McCartney con la giustificazione che la usa musica potrebbe andare incontro agli ospiti meno giovani

paul-mccartney

In quest’ultimo periodo la stampa di tutto il mondo non fa altro che parlare del matrimonio del principe William e Kate Middleton e continua a fare supposizioni su come sarà, su come si vestirà la sposa e via dicendo.
Ora si parla anche di chi avrà l’onore di esibirsi al loro matrimonio e pare che la futura coppia reale abbia espresso il desiderio di volere Sir Paul McCartney, con la giustificazione che la sua musica potrebbe andare incontro agli ospiti meno giovani, nonna di William compresa.



Ovviamente il baronetto di Liverpool ha dichiarato di sentirsi davvero onorato per tale richiesta e che parteciperà molto volentieri.
C’è da dire che tra i musicisti pop, sudditi della regina Elisabetta II, è partita una competizione senza pari, per poter accaparrarsi l’esclusiva di poter suonare al matrimonio dei due futuri regnanti.
Ovviamente in prima linea c’ è Elton John che già aveva suonato al funerale di Lady Diana, commovendo il mondo intero con la sua intensa Candle in the Wind, che originariamente era stata composta per Marilyn Monroe, ma che ormai tutti l’associano alla principessa Diana (e che vendette un numero spropositato di copie).
Si sono fatti avanti anche i Westlife ed i Duran Duran, ma sicurmente nei prossimi mesi salteranno fuori altri nomi del panorama pop inglese.
Per adesso però il principe William Arthur Philip Louis Mountbatten-Windsor non ha ancora fatto sapere nulla riguardo chi suonerà alle nozze, a parte l’ex Beatles, quindi per ora ci toccherà aspettare qualche indiscrezione.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>