Steven Tyler si è sniffato 20 milioni di dollari

di Elena Botta Commenta

Certo è che se non ce l'avesse detto, lo avremmo sospettato comunque: Steven Tyler, leader degli Aerosmith ha dichiarato di aver speso complessivamente fino ad oggi, 20 milioni di dollari in droga

64205930

Certo è che se non ce l’avesse detto, lo avremmo sospettato comunque: Steven Tyler, leader degli Aerosmith ha dichiarato di aver speso complessivamente fino ad oggi, 20 milioni di dollari in droga.
Diciamo che la notizia di per sè non è clamorosa, dato che Steven Tyler non è mai stato tanto a piombo e che questo coming out è stato fatto per pubblicizzare la sua autobiografia che uscirà a giorni negli Stati Uniti.
E così il cantante ha dichiarato che negli anni si è sniffato qualsiasi cosa e che si è salvato perchè aveva sempre qualcuno al suo fianco che, in qualche modo, lo prendeva per i capelli e gli salvava la vita.
La svolta, dice, è avvenuta quando nel 2009, all’ottavo ricovero in clinica ha capito che doveva smettere altrimenti sarebbe morto; infatti dice di aver aperto gli occhi davanti a suo figlio, che gli diceva che era talmente fatto che aveva persino paura che lo potesse uccidere.



Poi aggiunge che sempre nel 2009 lui e Perry non sono stati in grado di ultimare le registrazioni dell’album perchè erano troppo drogati.
Forse il fatto di prendere parte alla giuria di American Idol assieme alla sexy Jennifer Lopez (eletta la donna più bella del mondo 2011 dal magazine People) lo ha fatto rinsavire, oppure è una bieca mossa pubblicitaria per promuovere il suo libro.
Un po’ come ha fatto qualche tempo fa Keith Richards, che ha pubblicato la sua autobiografia in cui vengono raccontati aneddotti al limite della decenza, come, ad esempio, la storia che abbia elargito consigli a Amy Winehouse e Pete Doherty sul corretto uso di droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>