Il Teatro degli Orrori: un ep solo per XL

di Redazione 2

Il tour iniziato lo scorso inverno è ancora in corso e fa registrare sold out in quasi ogni data. Le performance live della band capitanata dal cantante Pierpaolo Capovilla..

raro

E’ a detta dei fans e della critica la miglior band del panorama indie italiano, il disco pubblicato nel 2009 “A sangue freddo” è stato giudicato dalla maggioranza dei siti e delle riviste specializzate come miglior album dell’anno.

Il tour iniziato lo scorso inverno è ancora in corso e fa registrare sold out in quasi ogni data. Le performance live della band capitanata dal cantante Pierpaolo Capovilla sono puro rock n roll condito da declamazioni civili e politiche, il cantante si butta sulla gente e sente il calore del pubblico.



Adesso il gruppo regala a tutti i suoi ammiratori un EP di 6 brani, intitolato “Raro”, in collaborazione con il mensile XL. All’indirizzo http://xl.repubblica.it/dettaglio/80087 potete trovare l’album da scaricare compreso di copertina.

Questo disco è stato concepito da un idea nata registrando quattro brani della band in una chiesa sconsacrata di Faenza, L’Auditorium di Sant’Umiltà. Ai brani è stata data una nuova pelle con l’aiuto di violini, theremin, un suonatore di bicchieri ed un piano. Pierpaolo a riguardo dell’ep dice: «Carmelo Bene recitava: “La speranza è tanta, che non mi basta più, ma è tale che m’avanza, musicale, la vita”.

Sei i brani presenti nel corposo EP: La lettura di “Lettera aperta al partito comunista” di Carmelo Bene e gli altri tre brani registrati in occasione del MEI di Faenza il 28 Novembre 2009 ovvero Io ti aspetto, Die zeit e Majakovskij, ed in più come se non bastasse come regalo la band ha aggiunto una demo version del secondo singolo dell’album, Direzioni diverse, ed una versione alternativa di una delle canzoni di punta del loro album di debutto, Compagna Teresa.

Il Teatro degli Orrori prosegue intanto il tour di A sangue freddo. Dalla seconda metà di maggio a settembre saranno impegnati nel tour estivo. Per aggiornamenti sulle date visitate il nostro sito.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>