In arrivo il primo disco di Giovanni Baglioni

di Stefania Russo Commenta

Il nome Giovanni vi dirà ben poco ma il cognome Baglioni, al contrario, vi dirà tantissimo. Non si tratta di un caso di omonimia, Giovanni..

Baglioni

Il nome Giovanni vi dirà ben poco ma il cognome Baglioni, al contrario, vi dirà tantissimo. Non si tratta di un caso di omonimia, Giovanni Baglioni è davvero il figlio del grande Claudio Baglioni che ha deciso di seguire le orme paterne e fare della musica una delle sue ragioni di vita.

Uscirà a Maggio, infatti, il suo primo album che si intitolerà “Anima Meccanica“. Se prima di acquistare il disco volete verificare se il figlio sia degno del nome del pdre, musicalmente parlando ovviamente, potete partecipare al concerto che Baglioni Junior terrà al Blue Note di Milano il 3 Aprile.


Il concerto, infatti, è stato organizzato proprio per anticipare l’album e far conoscere al pubblico il giovane figlio d’arte del grande Claudio. Di certo sarà davvero difficile per lui lasciare il segno, soprattutto perchè per sua sfortuna il paragone con suo padre sarà sempre inevitabile. Un paragone che non farebbe piacere a nessuna persona che sta cercando di intraprendere la strada del successo. Claudio Baglioni, infatti, con la sua musica è riuscito a segnare un’intera generazione ed è un ulteriore dimostrazione del suo incredibile successo il fatto che pochissimi mesi fà è stato realizzato un film sul suo più grande successo “questo piccolo grande amore”.


Anche se sorpassare il padre si prefigura come una cosa al limite dell’impossibile Giovanni Baglioni promette già grandi cose. Il giovane cantante, infatti, è particolarmente bravo a suonare la chitarra, addirittura il suo stile è definito da alcuni assolutamente spettacolare. Secondo alcune indiscrezioni il suo soprannome è “schiaffo e carezza” e deriva proprio dal suo modo a volte rude e a volte estremamente delicato di suonare la chitarra.

Il suo idolo è Michael Hedges ed ha impararto a suonare la chitarra sulle cover di alcuni classici del genio amiericano tra cui cui Aerial Boundaries, The Rootwitch e Arrowhead. Nel video quì sotto potete vedere Giovanni Baglioni all’opera e c’è da dire che il suo stile inusuale si nota immediatamente. Qualcosa ci dice che sentiremo ancora parlare di lui!

Giovanni Baglioni in “Arrowhead”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>