U2 pubblicano tre nuovi dischi

di Stefania Russo 1

Più passa e il tempo e più aumenta la confusione in merito al nuovo disco degli U2. La band ha sempre detto che il loro ultimo album "No Line On The Horizon"..

u2

Più passa e il tempo e più aumenta la confusione in merito al nuovo disco degli U2. La band ha sempre detto che il loro ultimo album “No Line On The Horizon” sarebbe stato seguito a breve da un nuovo disco di inediti per via dell’elevato numero di canzoni realizzate ma non incluse nell’ultimo disco. Lo scorso agosto il bassista della band aveva ipotizzato l’uscita di un EP entro la fine dell’anno ma le carte in tavola sono già state cambiate.

A farlo è stato lo stesso Bono che, secondo quanto riportato da NME.com, ha rivelato che il nuovo disco di inediti, il cui titolo provvisorio è “Songs Of Ascent“, sarà pubblicato nel corso del prossimo anno, sarà prodotto da Brian Burton e probabilmente sarà composto da 12 tracce inedite.


Ma non è tutto. Se un nuovo disco di inediti era più che atteso lo stesso non si può dire per gli altri due. Si avete capito bene, altri due dischi. Secondo quanto riportato dal sito, infatti, Bono ha confessato che la band sta lavorando ad altri due dischi. Il primo sarebbe un disco “da club” che vede la collaborazione di diversi artisti tra cui figurano RedOne, conosciuto soprattutto per essere uno dei collaboratori di Lady Gaga, Black Eyed Peas, Will.i.am e David Guetta. Il disco dovrebbe essere una sorta di albumdance“, una specie di remix di alcune canzoni, anche se non si è ben capito se in questo caso il frontman si riferisse a brani inediti o già noti al pubblico.

L’altro disco, invece, dovrebbe raccogliere tutti i brani scritti da Bono per il musical basato sulla storia di Spider-Man e che andrà in scena a Broadway a partire dal prossimo mese.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>