“Amiche per l’Abruzzo”, il concerto in favore dei terremotati

di Stefania Russo 3

Qualche giorno fà vi abbiamo parlato di "Domani 21-04-09", il singolo realizzato da circa 50 grandi della musica italiana e i cui proventi..

laura-pausini

Qualche giorno fà vi abbiamo parlato di “Domani 21-04-09“, il singolo realizzato da circa 50 grandi della musica italiana i cui proventi verranno interamente devoluti a sostegno degli interventi di ricostruzione del Conservatorio ”Alfredo Casella” e della sede del Teatro Stabile d’Abruzzo dell’Aquila.

Ma a quanto pare questo non basta. Alcune donne della musica italiana, infatti, hanno deciso di dar vita ad ulteriori iniziative i cui proventi verranno devoluti ai terremotati dell’Abruzzo.


Stiamo parlando di Laura Pausini che insieme a Gianna Nannini, Elisa e Fiorella Mannoia sta cercando di organizzare un mega concerto il cui ricavato servirà a fornire un aiuto economico alle persone danneggiate dal sisma che ha recentemente colpito l’Abruzzo.

Il concerto, che prenderà il nome di “Amiche per l’Abruzzo“, si terrà il prossimo 21 Giugno a Milano presso Stadio San Siro. Ma quelle sopra citate non saranno le unche cantanti a salire sul palco. parteciperanno al concerto benefico, infatti, anche Carmen Consoli, Marina Rei, Paola Turci, Loredana Berté, Irene Grandi, Spagna, Arisa, Paola e Chiara, Malika Ayane, Giusy Ferreri e Dolcenera.

Un iniziativa che dimostra il grandissimo cuore di Laura Pausini, l’ideatrice del progetto, che ha dimostrato ancora una volta di essere una persona splendida. Lo stesso non si può dire di molte altre star della musica italiana che con i loro capricci da dive rischiano di far saltare tutto.


Dopo aver confermato la loro presenza, infatti, alcune cantanti hanno iniziato a litigare tra loro, ovviamente attraverso i loro manager, per chi dovesse salire prima o dopo sul palco e su altri piccoli dettagli legati alla loro voglia di apparire e di farsi pubblicità. Laura, da parte sua, ha minacciato di far saltare tutto se entro brevissimo tempo non si riuscirà a porre fine a queste stupide liti.

Noi non possiamo far altro che sperare che venga fatto spazio al buon senso e che l’attenzione venga posta sullo scopo del concerto e non sull’ordine delle esibizioni.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>