Amy Winehouse: tour tramite ologramma nel 2019?

di Valentina Cervelli Commenta

Amy Winehouse: tour tramite ologramma nel 2019? Va detto che il passare del tempo ed il progredire della tecnologia riescono in qualche modo davvero a far resuscitare pure i morti visto che questa ipotesi sembra essere molto vicina a diventare realtà.

Passo alla storia musicale il diniego del 2014 di Mitch Winehouse in tal senso:

Nessuna verità nella storia dell’ologramma. Completa spazzatura come al solito.

E come dargli torto: onestamente sembra davvero assurdo anche nel 2018. Eppure nel disegno generale delle cose, a prescindere dalla scetticità delle persone, a quanto pare la risoluzione del padre della cantante contro questa idea è venuta meno. E si è praticamente arrivati all’ufficialità di un progetto.

E’ stato lo stesso Mitch Winehouse a riferire a Reuters che un tour dell’ologramma di Amy Winehouse è in lavorazione.  Gli spettacoli debutteranno nel  2019 e vedranno una band dal vivo che accompagnerà le voci delle registrazioni originali della Winehouse.  Ovviamente il progetto ha una connotazione benefica: l’uomo ha spiegato che  tutti i proventi dei concerti andranno a beneficio della Fondazione Amy Winehouse e verranno utilizzati per aiutare ci ne ha bisogno. Spiegano il padre di Amy e Brian Becker, direttore esecutivo della società BASE Hologram:

Abbiamo pensato che sarebbe un modo straordinario per Amy sia di rivisitare i suoi fan attraverso un ologramma, sia anche un incredibile modo per raccogliere fondi per la nostra fondazione. Faremo del nostro meglio per onorare la sua eredità: questa è una celebrazione.

Va detto: si tratta di un’iniziativa molto curiosa che potrebbe fare da apripista, volendo, a diversi ritorni sulla scena a scopo benefico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>