J-Ax e Fedez magnifici nella “Finale” a San Siro

di Valentina Cervelli Commenta

A prescindere dal fatto che possano essere simpatici o meno, J-Ax e Fedez, con questa loro collaborazione hanno regalato alla musica italiana un modo differente di approcciarsi: hanno coltivato un genere che in Italia non era diffuso e ieri, presso lo stadio Meazza di Milano hanno messo il punto sulla loro collaborazione.

Senza dubbio questi due artisti hanno dimostrato che tutto è possibile, anche rinnovare quello che è lo stile musicale senza affidarsi a buffonate mediatiche o canzoni senza senso destinate a cadere nel dimenticatoio.  Questo dynamic duo ha fatto segnare il sold out per questa tappa conclusiva del loro percorso comune. E non è mancato un messaggio diretto, come già accaduto in passato, al ministro dell’Interno Matteo Salvini richiedendo serietà e buon comportamento. Tanto quanto non sono mancate schermaglie tra Fedez e J-Ax sulla loro età. Detto ciò, è stata la musica ad essere principale protagonista, grazie anche alla presenza di tanti ospiti. Grido dei Gemelli Diversi e fratello di J-Ax è stato uno dei primi, seguito da Gué Pequeno con il quale il compagno di Chiara Ferragni sembra avere davvero fatto pace.

Ed ancora Malika AyaneLevante e Stash , Nina Zilli, Noemi e Sergio Sylvestre. Il momento più emozionante è però quello con Cris Brave, un rapper bergamasco di 21 anni affetto da tetraparesi spastica che dopo una degna presentazione propone un suo brano inedito, scatenando lo stadio e finendo in un tripudio di applausi. Insomma, da questa finale i due cantanti non potevano davvero pretendere di più. Adesso non resta che vedere cosa il futuro avrà in serbo per entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>