Reggae italiano in lutto, morto Alex Soresini

di Valentina Cervelli Commenta

La musica italiana ed in particolare coloro che amano il reggae sono oggi in lutto: è morto il batterista Alessandro Soresini. Il suo nome era uno di quelli conosciuti comunemente da tutti gli appassionati di musica e la sua giovane età lascia un vuoto davvero incolmabile.

L’uomo aveva da poco compiuto 44 anni: da circa sette aveva sostituito alla batteria degli Africa Unite Davide Graziano. Il suo curriculum è uno dei più entusiasmanti dal punto di vista tecnico, sia per il suo passato come membro dei Reggae National Tickets e degli Smoke sia per le numerose e prestigiose collaborazioni che lo hanno visto protagonista nel corso degli anni: si parla, tra gli altri, di Casino Royale, Neffa, Giuliano Palma, Nina Zilli e Princess Nubians. Il saluto della sua band fa venire i brividi e segna quanto questo musicista abbia fatto la differenza in un mondo dove spesso a vincere sono più gli interessi che la buona musica. Ecco come la sua band lo ha salutato con un post su Facebook:

Ciao Ale, abbiamo passato dei bellissimi momenti insieme abbiamo condiviso della musica che tu sei sempre riuscito ad arricchire con il tuo ritmo e la tua attitudine. Il tuo drumming era e rimarrà inconfondibile, siamo onorati ed orgogliosi di averti avuto nella nostra famiglia. Ci hai insegnato molto, sei stato una delle persone più belle e forti che abbiamo avuto modo di conoscere. Ti porteremo sempre nei nostri cuori e nella nostra musica. Fly high Ale!!!!.

E se lassù hanno guadagnato un ottimo musicista, quaggiù ci sentiamo tutti un po’ più tristi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>