Povia rivela alcune frasi della sua canzone su Eluana Englaro

di Stefania Russo 2

Anche quest'anno la canzone che Povia presenterà al Festival di Sanremo sta facendo parecchio discutere, come tutti già sanno si tratta..

Povia

Anche quest’anno la canzone che Povia presenterà al Festival di Sanremo sta facendo parecchio discutere, come tutti già sanno si tratta infatti di un brano che affronta il tema dell’eutanasia riferendosi in modo particolare alla storia di Eluana Englaro, anche se il suo nome è stato cancellato dal titolo della canzone che si intitolerà semplicemente “La Verità“.

In ogni caso Povia risponde ad ogni tipo di commento o polemica sulla sua canzone spiegando che prima di presentarla al Festival di Sanremo ha chiesto il permesso a Beppino Englaro, il padre della ragazza, che dopo aver ascoltato il pezzo pare non abbia esitato a concedere la sua approvazione.


Nelle ultime settimane in rete è apparso il testo di una canzone presentato appunto come il testo della canzone che Povia presenterà a Sanremo, il cantante però durante un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni ha chiarito che quello diffuso in rete non è il testo della sua canzone e ai lettori del giornale ha anticipato alcune frasi de “La Verità”.


Il brano inzia con la frase “Mamma, papà vi vorrei parlare“, prosegue poi con “Padre, ora tienimi la mano, tienila vicino al cuore e potrai sentire che ti amo” e “Mamma, papà, un giorno ci rincontreremo e ci stringeremo forte“. Il pezzo termina con “la vostra bambina per sempre“. In realtà inizialmente il brano terminava proprio con il nome di Eluana che poi è stato eliminato.

In ogni caso i più curiosi potranno leggere il testo integrale della canzone di Povia sul numero di Tv Sorrisi e Canzoni del 9 febbraio, oppure sul nostro blog, lo pubblicheremo il prima possibile.

Commenti (2)

  1. La canzone di Povia su Eluana

    “Padre, ora tienimi la mano, … tienila vicino al cuore …
    mentre il mondo fa rumore, mentre il mondo può vedere il sole,
    … chiedo solamente di volare, … sopra le parole, … le persone,
    sopra quella convinzione di avere la verità”.
    Mamma, che ne sanno del dolore di quello che si può provare
    per una disperata decisione …
    Mamma, papà, un giorno ci rincontreremo …
    Quando sentirete un brivido che corre sulla vostra pelle
    è lì che sarò …
    Ora posso amare, ora, ora posso correre e giocare
    ora volo sopra le parole, sopra tutte le persone sopra quella convinzione di avere la verità. … ora, ora”.

    *****
    Che dire?
    Se la musica viene dall’anima e le parole dal cuore
    questa romanza non viene e non va da nessuna parte.
    Solo chi è asservito alla logica del senso comune poteva scriverla.
    Un omaggio al padre che l’ha aiutata a farla morire e una pugnalata alla madre
    che non è riuscita a farla vivere.
    Veronesi, Marino, Rodotà, Cappato e … vergogna!
    La vostra conoscenza della scienza, della mente, del coma, degli stati di coscienza, della sofferenza è pari alla vostra ignoranza.
    Bastava accettare con umiltà che la verità … è sempre oltre, ed Eluana sarebbe ancora tra noi.

  2. non fu dio a dare all’uomo il libero arbitrio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>