E’ morto Mark Hollis, leader dei Talk Talk

di Valentina Cervelli Commenta

Un altro grande artista ha lasciato questo mondo: si tratta di Mark Hollis, fondatore e frontman della band britannica Talk Talk: un gruppo che negli anni ’80 ha fatto ballare ed ha conquistato platee di tutto il mondo.

Il gruppo è divenuto famoso per aver dato vita a successi quali “It’s my life“, “Life’s What You Make It” e “Such a shame“. Aveva solo 64 anni: nato a Londra il 4 gennaio 1955, Hollis viene ricordato per essere stato il maggiore autore dei pezzi dei Talk Talk e perché è stato in grado, proprio per questo motivo e portando il gruppo ad evolversi, di essere stato sia un affermato artista New Romantic ma al contempo con il gruppo, uno dei maggiori esponenti del post-rock. Solo una volta si impegnò in un progetto solista e nello specifico nel 1998, quando pubblicò l’eponimo “Mark Hollis” prima di ritirarsi effettivamente dalle scene.

Per qualche ora dopo l’annuncio della sua morte si è pensato ad una fake news salvo arrivare la conferma da parte l’ex bassista del gruppo, Paul Webb attraverso un post condiviso sui social network:

Sono scioccato e rattristato nell’apprendere della scomparsa di Mark Hollis. Musicalmente era un genio ed è stato un onore e un privilegio suonare insieme a lui. Non ci vedevamo da anni, ma come molti artisti della nostra generazione sono stato profondamente influenzato dalle sue idee d’avanguardia. Sapeva come creare profondità nel suono come nessun altro. Era uno dei migliori, se non il migliore.

Ed il mondo della musica piange ancora una delle sue stelle.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>