99 Posse aggrediti a Velletri

di Filadelfo Scamporrino Commenta

"Crediamo che l'antifascismo non si pratichi in quegli stessi tribunali che assolvono gli assassini di Stefano Cucchi e comminano 100 anni di carcere a 10 compagni per qualche vetrina rotta a Genova".

Abrasioni superficiali, contusioni e tagli. E’ questo il bilancio di un’aggressione a carico dei 99 Posse, ed in particolare di Zulù e di uno dei fonici della band che sono stati assaliti ieri sera in Provincia di Roma, a Velletri, dove la band si sarebbe dovuta esibire. Questo è quanto, tra l’altro, riporta un comunicato stampa dei 99 Posse pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale.



MP3 STORE AMAZON SBARCA IN ITALIA

La band rivela come l’aggressione sia stata opera di una ventina di persone che esponevano simboli di estrema destra, e che solo l’intervento degli uomini della sicurezza del locale ha evitato conseguenze ancor più gravi per Zulù e per il fonico aggredito. “Non abbiamo sporto denuncia”, recita altresì la nota dei 99 Posse – “perché crediamo che l’antifascismo non si pratichi in quegli stessi tribunali che assolvono gli assassini di Stefano Cucchi e comminano 100 anni di carcere a 10 compagni per qualche vetrina rotta a Genova”.

LE 10 MIGLIORI BAND DELLA STORIA DELLA MUSICA SECONDO NOEL GALLAGHER

Queste alcune date già fissate per i prossimi concerti dei 99 Posse, in accordo con quanto riportato dal sito Internet ufficiale della band: il 22 giugno al Santu Juanne Festival 2013 di Thiesi, il 28 giugno all’Anfiteatro Romano – Electronic Live Set di Santa Maria Capua Vetere, il 29 giugno alla Città dell’altra Economia in Roma, il 5 luglio del 2013 al Festival Mondiali Antirazzisti – Electronic Live Set di Castelfranco Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>